Era domenica mattina, intorno alle 11, quando i vigili urbani della sezione annonaria del comando della polizia municipale di largo Costantinopoli stavano effettuando controlli di routine sulla merce esposta dai fruttivendoli ambulanti all’angolo tra via Fontana e via Pica e alle rispettive licenze di vendita, sulla scia dell’operazione di contrasto all’abusivismo commerciale che nei giorni scorsi ha portato al sequestro di 900 chili di frutta a rischio.

polizia-municipale-autoDurante lo svolgimento del loro lavoro, imbattutisi in attività sospette, sono partiti con verbali e sequestri, ma a quel punto sono stati accerchiati da una decina di persone che erano sul posto ed aggrediti a pugni e calci: uno di questi ha raggiunto la schiena di una vigilessa che, ferita, è stata portata all’ospedale Maresca dove le è stata diagnosticata una forte contusione guaribile in 5 giorni. Tanta la solidarietà da parte delle colleghe ancora impegnate nei controlli della zona mare, anche perché negli ultimi mesi sono preoccupanti i numeri delle aggressioni contro gli uomini e soprattutto le donne dei caschi bianchi.

Nel frattempo in zona un’ altra squadra della municipale è intervenuta per ripristinare l’ordine, individuare e denunciare i colpevoli dell’accaduto, e terminare i sequestri che erano stati avviati. Anche nei prossimi giorni continueranno le operazioni volte alla tutela dell’igiene e della salute pubblica volute dal neocomandante Salvatore Visone e dal commissario prefettizio Pasquale Manzo.