Parte domenica la raccolta firme per la riduzione della tariffa RCA promossa da Rifondazione Comunista dal titolo RCA CITTADINO VIRTUOSO.
Tariffa-Unica-RCA-Nord-SudOggi il tema delle assicurazioni è molto sentito e già ci sono varie iniziative in campo, tutte però chiedono che il cambiamento avvenga a Roma e i tempi sono inceri. Quella invece promossa da Rifondazione Comunista è rivolta al Sindaco di Torre del Greco e si potrebbe risolvere in tempi rapidi.
RCA CITTADINO VIRTUOSO porte una profonda critica alle liberalizzazioni e al libero mercato i quali sono accusati di aver fatto alzare le tariffe di anno in anno e di aver creato discriminazioni tra nord e sud Italia. Antimo Caro Esposito segretario cittadino PRC dichiara “ subiamo da anni l’inefficienza del liberismo. Occorre un intervento dello stato nell’economia per risanare la crisi e compensare gli squilibri e il Sindaco deve fare la sua parte. Ovvero intervenire su una discriminazione generata da libere imprese, che liberamente hanno fatto cartello ai danni di milioni di cittadini e sempre liberamente hanno deciso di imporre ai meridionali costi inaccettabili. Questo non dovrebbe essere accettato in uno stato democratico. Quando INA Assitalia era pubblica con gli utili venivano finanziate le case popolari agli operai. Oggi avremmo usato quegli utili per il riassetto idrogeologico invece di vedere l’Italia in ginocchio ai primi temporali. Con la privatizzazione gli utili invece servono ai proprietari delle assicurazioni per vivere nel lusso mentre a pagare la crisi sono lavoratori, studenti, precari e disoccupati. Con questa iniziativa chiediamo che il sindaco faccia come il consiglio comunale di Napoli. Dove per intenderci l’acqua è pubblica e non è gestita da nessun privato”.

L’iniziativa sull’RCA, infatti, prende spunto dalla città capoluogo dove il consiglio comunale, di cui Rifondazione Comunista fa parte con consiglieri e assessori, ha varato RCA NAPOLI VIRTUOSA due anni fa. Quest’ultima prevede un accordo del comune con assicurazioni per ridurre i costi per i cittadini in regola con il pagamento delle tasse comunali. Oggi, a Napoli, 5 mila autovetture sono assicurate con tale accordo e che i cittadini riescono a risparmiare dai 200€ ai 600€. Soldi che se sottratti alle assicurazioni potranno essere usati per l’economia “reale” torrese.