Il Movimento 5 Stelle di Portici guidato da Alessandro Caramiello risponde all’appello del direttore della Leucopetra, ditta che ha in gestione il servizio Nu a Portici, ribadendo che non ci sono controlli sulla raccolta differenziata.

“Siamo d’accordo con il Direttore della Leucopetra, Alessandro Pacilli, quando sollecita ad una maggiore raccolta differenziata in città – spiega Caramiello -. Ma, purtroppo, la realtà è ben diversa da quella raccontata e nei fatti, non ci sono più controlli a Portici. Ormai si mescola di tutto, ogni tipo di rifiuto”. Una denuncia quella del consigliere comunale del Movimento 5 Stelle largamente documentata da una serie di immagini (recenti) che evidenziano come, in effetti, i rifiuti siano mescolati senza alcun tipo di distinzione.

Ma non solo raccolta differenziata nella denuncia della forza politica, perché Caramiello ha anche evidenziato come nell’ultimo anno si è verificato un aumento della Tari.
“La tassa sui rifiuti è aumentata di 1.200.000 in un anno e portiamo in discarica troppo indifferenziato – prosegue -. Abbiamo pagato le buste dell’indifferenziato 259.000 euro. Altro che gratis. Occorre un piano risolutivo, che sicuramente non prevede la messa al pubblico ludibrio dei locali commerciali come già fatto da qualcuno, ma lanciando campagne di sensibilizzazione per esortare i cittadini ad effettuare una corretta raccolta differenziata, prevedendo, perché no, delle premialità. Aggiungendo, ovviamente, un aumento dei controlli e multe gli incivili”. In questo modo il Movimento 5 Stelle esorta l’amministrazione comunale della città della Reggia, a predisporre maggiori controlli da parte della polizia municipale e campagne di sensibilizzazione per contrastare gli sversamenti illeciti.

Ufficio stampa Movimento 5 Stelle