Sigarette di contrabbando, denunciate due persone. Come negli anni ’70 e ’80, anche oggi, durante uno storico periodo di crisi economica in Italia, prende sempre più piede il commercio illegale di sigarette. Se allora il contrabbando veniva fatto sotto gli occhi di tutti e tollerato in gran parte anche dalle forze dell’ordine, negli ultimi mesi, invece, specie in Campania i sequestri di tonnellate di sigarette sembra all’ordine del posto-di-blocco-carabinierigiorno. Infatti, gli uomini dell’Arma dei Carabiniere della compagnia di Torre del Greco hanno effettuato un blitz fuori la stazione della Circumvesuviana a piazza della Repubblica sequestrando svariati pacchetti di sigarette venduti illegalmente. Gli uomini del maggiore Michele De Rosa durante servizi effettuati per contrastare vari fenomeni d’illegalità nei pressi delle stazioni della Circumvesuviana hanno denunciato in stato di libertà un 33enne e un 68enne del luogo già noti alle forze dell’ordine sorpresi, uno, nella stazione di piazza della Repubblica e, l’altro nella stazione di San Giorgio a Cremano mentre esponevano in vendita tabacchi lavorati esteri di contrabbando e trovati in possesso durante perquisizioni personali di 144 pacchetti di sigarette di varie marche. Lotta al contrabbando, ma non solo. Nell’ambito del servizio sono stati inoltre sottoposti a controlli 42 soggetti, 19 dei quali pregiudicati, e segnalati alla prefettura 4 giovani trovati in possesso di modiche quantità di hashish e marijuana detenute per uso personale. I militari dell’Arma hanno anche individuato un 22enne di Torre del Greco già noto alle forze dell’ordine ritenuto responsabile di truffa e sul conto del quale la magistratura di Torino aveva emesso un provvedimento di rintraccio. In un altro servizio (il 15 ottobre) i carabinieri, sempre fuori la stazione della Circumvesuviana, avevano bloccato un uomo ubriaco che minacciava con un coltello i passeggeri di un convoglio per farsi lasciare libero il posto. L’uomo fu bloccato e disarmato del coltello, che gli fu sequestrato. L’intervento fu effettuato mentre era in atto un servizio di controllo straordinario del territorio per contrastare fenomeni d’illegalità diffusa che portò alla denuncia di 5 persone sorprese alla guida di veicoli senza aver conseguito la patente e di altre 3 persone per guida in stato di ebbrezza alcolica. 5 giovani trovati in possesso di piccole quantità di marijuana e hashish furono segnalate al prefetto. I controlli alla circolazione stradale avevano inoltre portato alla contestazione di 8 casi di circolazione senza copertura assicurativa e al ritiro di una patente e di 5 carte di circolazione, oltre alla denuncia per ricettazione di un 33enne sorpreso alla guida di un ciclomotore rubato.