Il restyling non prevede la copertura della stazione e l’area di parcheggio

Torre del Greco (a) – “4+40”: questo il progetto che avvia interventi di ristrutturazione e restyling alle stazioni del territorio vesuviano, tra le quali quella centrale di piazza della Repubblica a Torre del Greco, prima tra le 40 fermate che saranno interessate. Per il territorio torrese tali interventi sono stati avviati lunedì scorso alla presenza del sindaco Borriello, dell’assessore regionale ai Trasporti Cascetta, di alcuni vertici della Circum, di alcuni rappresentanti Ascom, e di alcuni armatori e di Assocoral. In realtà il progetto, per la stazione di Torre del Greco, prevede soltanto una tinteggiata alla già esistente struttura.
A dire la sua, con un pizzico di amarezza, il presidente Ascom, Giulio Esposito: “Siamo contenti, grazie a questi lavori, la città avrà un più adeguato biglietto da visita, ma saremmo stati molto più contenti se i lavori avessero garantito la copertura della zona Vesuviana, nella parte sovrastante i binari e la stazione, e la realizzazione del tanto atteso parcheggio. Solo in questo modo –così conclude– lo sviluppo commerciale della zona ne sarebbe stato interessato positivamente”.

“Ritengo -ha detto il sindaco- che quella stipulata sia una proficua sinergia di intenti da cui speriamo di ottenere la realizzazione anche di altre progettualità, come l’allargamento dei ponti e la copertura dell’area della stazione per la costruzione di un parcheggio”.

Il colore scelto per la tinteggiatura è quello del corallo, per richiamare la storica lavorazione dell’oro rosso a Torre. Da tener presente è, però, anche la tempistica: tale iniziativa è stata avviata alla vigilia delle campagne elettorali per le elezioni regionali.

Mariella Ottieri 

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 20 gennaio 2010