Territorio

(a) Torre del Greco – “Dopo 10 anni di brillanti risultati, il CdS in Biologia Delle Produzioni Marine ‘sfrattato’dai locali dei Molini Meridionali Marzoli”. Questo il titolo di un articolo del nostro giornale, risalente a circa un anno fa. Il “mancato utilizzo” dei locali messi a disposizione dal comune nell’area dei Molini Marzoli, secondo il CdS, è stata la diretta conseguenza del venir meno del titolo legittimante le attività dell’Università nel Comune di Torre del Greco a causa del mancato rinnovo della Convenzione, malgrado il Sindaco Borriello, con nota del 13/6/2008, prot. n. 36895, aveva inizialmente espresso la propria disponibilità a proseguire la collaborazione. Per quanto paradossale, e’ evidente che prestigio, cultura, sbocchi lavorativi, salvaguardia del bioma marino, tutela delle ttività produttive del corallo, della pesca e dell’itticoltura non hanno più interessato la nostra Amministrazione, che ha preferito destinare ad altre scopi i contributi e i locali. Il Cds, tra le altre cose, si è fatto promotore di un protocollo d’intesa fra ASSOCORAL, Comune di Torre e Università Federico II, al fine di tutelare l’attività produttiva del corallo. Ma neanche questo è servito ad evitare lo ‘sfratto’.
Mariacolomba Galloro
 
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 15 dicembre 2010

Articoli Correlati:

<a target=_parent" href="https://www.latorre1905.it/home/leggiNotizia.asp?ID=3980">Torre città mortificata dalla mala-politica</a>