L’aumento indisciplinato, dovuto a palesi errori di calcolo, spinge gli esercizi commerciali alla chiusura

Torre del Greco – Una città in ginocchio: depuratore industriale, litorale ancora danneggiato, strade rotte, aumento delle strisce blu ed altro ancora. Ma l’argomento di cui si vuole discutere in questo numero de La Torre è la TARSU, la tassa sull’immondizia.
Il suo aumento indiscriminato, dovuto a palesi errori di calcolo da parte dell’amministrazione comunale, hanno fatto si che la tassa aumentasse del’83,7%. Una vera e propria “mazzata” per tutti i cittadini, ma in modo particolare per i commercianti. Si paga per un servizio che non funziona per niente mentre in molti speravano che con la differenziata le tasse scendessero. Il nostro Primo Cittadino, con l’avvallo dei consiglieri di maggioranza, si perme anche il lusso di spostare circa 1.400.000 mila euro dal Capitolo TARSU su un altro capitolo. Ci chiediamo: come spenderanno i nostri soldi? Risposta: grazie all’incuranza di noi cittadini li spenderanno come vogliono!
Molti commercianti intervistati sono insoddisfatti di come sta operando questa amministrazioni e in molti si chiedono se era davvero necessario, in un momento di crisi economica, un amento così vertiginoso dalla TARSU già di per se alta. Si tratta di un motivo legato alla volontà di far cassa? Segnaliamo, inoltre, che ai commercianti non è prevista la consegna dei sacchetti di plastica per poter fare la differenziata.
Alcune attività commerciali, in modo particolare quelle dalle grandi superfici (ristoranti, garage ed altro), oltre ad aver licenziato dipendenti alcuni pensano di chiudere baracca!
L’uomo della TARSU, il Sindaco Ciro Borriello che ha dichiarato di volersi candidare alle prossime Regionali con il PDL, ha dato un ulteriore spallata all’economia locale, complici i consiglieri della maggioranza che hanno votato il provvedimento. Riportiamo, infine, ancora una volta coloro che hanno votato a favore dell’aumento indiscriminato della TARSU:
Ciro Borriello (Borriello Sindaco); Michele Polese (AN); Vincenzo Izzo (PDL); Ferdinando Guarino (PDL); Gennaro Granato (PDL); Ciro Guida (PDL); Luigi Russo (PDL); Giuseppe Girardi (PDL); Francesco Mirabella (AN); Francesco Gallo (MPA); Felice Gaglione (Gruppo misto); Vincenzo Figliolino (Gruppo misto); Ciro Accardo (Borriello Sindaco); Rosario Luccio (Borriello Sindaco); Vincenzo Maida (Italiani nel mondo); Rosario Rivieccio (MPA); Gentile Carmine (SDI); Giovanni Palomba (IDV); Antonino Lopez (IDV). <

Antonio Civitillo

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola il 4 novembre 2009