LETTERE ALLA REDAZIONE

Gentile Redazione,
ancora una volta un sindaco torrese mette a repentaglio la salute dei cittadini torresi, dando il benestare alla realizzazione di un impianto per il trattamento dei rifiuti indiferenziati dei comuni vesuviani e perchè no, già che ci siamo, sicuramente anche di altri comuni, sapendo come vanno a finire queste cose dalle nostre parti.
Dopo che Ciavolino concesse l’autorizzazione alla Wisco a realizzare il digestore chimico, ecco che la storia si ripete con l’attuale sindaco Borriello, a conferma che quelli che ci stanno danneggiando sono proprio i nostri amministratori che dopo aver fatto chiudere l’ospedale ed aver messo in ginocchio questa città, ora vogliono anche rovinarci la salute. Quanti denari hanno ricevuto?
Mi rivolgo a Voi che per primi iniziaste la battaglia contro la costruzione del digestore chimico, mettendo in luce, grazie ad un’indagine accurata, le manovre speculative orchestrate da Ciavolino e company ai danni di noi torresi, in modo che anche in questo caso si formi un’opinione pubblica informata per sventare quest’ennesimo attacco alla città, portato ancora una volta da chi dovrebbe invece salvaguardarne gli interessi.
In teoria potremmo trovarci in casa anche un inceneritore non essendo chiaro che tipo di impianto di dovrebbe realizzare per il trattamento dei rifiuti.
Se non se ne vanno in fretta Borriello ed i suoi sodali, non ci sarà nulla da fare per la città, altro che riapertura dell’ospedale Maresca.

Distinti saluti
Luigi Sorrentino

 
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 12 ottobre 2011