CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

I Signori Soci sono convocati in Assemblea Ordinaria in Torre del Greco (Napoli), presso la sede legale della Banca al C.so V. Emanuele – Palazzo Vallelonga, alle ore 9:00 di sabato 9 aprile 2011, in prima convocazione, ed occorrendo, nello stesso luogo ed alla stessa ora di domenica 10 aprile 2011, in seconda convocazione, per deliberare sul seguente

ORDINE DEL GIORNO

1. Relazioni del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale sull’esercizio 2010; presentazione del bilancio al 31.12.2010 e della proposta di riparto dell’utile netto; delibere inerenti e conseguenti;
2. Determinazione del sovrapprezzo azioni e della misura degli interessi di conguaglio, ai sensi dell’art. 7 dello Statuto Sociale;
3. Conferimento, per gli esercizi 2011/2019, alla società di revisione dell’incarico finalizzato alla revisione legale dei conti del bilancio di esercizio e consolidato, ai sensi del D. Lgs. 39/2010, e degli incarichi aggiuntivi strettamente connessi all’attività di revisione contabile per il novennio 2011-2019: revisione contabile limitata dei prospetti semestrali individuali e consolidati predisposti ai fini del patrimonio di vigilanza; determinazione dei relativi compensi;
4. Adempimenti conseguenti al disposto degli artt. 24 e 43 dello Statuto Sociale;
5. Determinazione del numero dei componenti il Consiglio di Amministrazione per l’esercizio 2011, a norma dell’art. 32 dello Statuto Sociale;
6. Nomina di n. 4 Consiglieri di Amministrazione per gli esercizi 2011/2013 e di n. 1 Consigliere di Amministrazione per l’anno 2011; deliberazioni inerenti e conseguenti.

Hanno diritto di intervenire all’assemblea ed esercitarvi il diritto di voto, coloro che:
– risultino iscritti nel libro dei soci da almeno novanta giorni prima di quello fissato per l’assemblea di prima convocazione;
– abbiano fatto pervenire, presso la sede della Banca, almeno due giorni non festivi prima della data fissata per la prima convocazione, l’apposita “comunicazione” che l’intermediario incaricato della tenuta dei conti deve effettuare a questa Emittente. A detto obbligo di comunicazione non sono soggetti i soci che abbiano le proprie azioni iscritte in conto presso la Banca di Credito Popolare.

La Banca, verificata la sussistenza dei requisiti prescritti, provvederà a far pervenire a ciascun Socio un biglietto di ammissione nominativo valevole per l’esercizio del diritto di voto. Tutti i Soci che intendano prendere parte all’Assemblea devono far vidimare tale biglietto entro venerdì 8 aprile 2011, presso la Sede e le Filiali della Banca, previa esibizione – per i Soci che abbiano le proprie azioni depositate presso altro Istituto – della “comunicazione” innanzi richiamata. Tale “comunicazione” ed il biglietto di ammissione vidimato dovranno essere consegnati alla Banca il giorno dell’Assemblea, presso la “Ricezione Soci”, operativa fin dalle ore 8:15. Ogni socio ha diritto a un voto, qualunque sia il numero delle azioni possedute.
È ammessa la rappresentanza di un socio da parte di un altro socio avente diritto di intervenire in Assemblea. La rappresentanza non può essere conferita ai membri degli organi amministrativi, di controllo o ai dipendenti della Banca, né può essere conferita alle società da essa controllate, ai membri degli organi amministrativi o di controllo o ai dipendenti delle stesse.
Ciascun socio può rappresentare sino a un massimo di sette soci.
Non è ammessa la rappresentanza da parte di persona non socia, anche se munita di mandato generale. Tale limitazione non si applica ai casi di rappresentanza legale.
Le deleghe, compilate con l’osservanza delle norme di legge e dei regolamenti disciplinanti lo svolgimento delle assemblee della Società, valgono tanto per la prima che per la seconda convocazione e devono essere autenticate da un Notaio, ovvero da componenti il Consiglio di Amministrazione o la Direzione Generale, a tanto delegati dal Consiglio di Amministrazione.
Per le candidature alle cariche sociali occorre che i Soci interessati ed aventi diritto di voto siano in possesso dei requisiti previsti dalla legge e le relative candidature devono essere formalizzate secondo le modalità indicate nello Statuto e nel “Regolamento relativo alle candidature per la nomina alle cariche sociali”. In tale Regolamento sono altresì previsti i limiti al cumulo degli incarichi che possono essere contemporaneamente detenuti dagli Amministratori, tenendo conto della natura dell’incarico, delle caratteristiche e delle dimensioni della società amministrata. Restano comunque fermi, ove più rigorosi, i limiti al cumulo degli incarichi previsti dalla disciplina legale e regolamentare.
Le candidature alla carica di Amministratore devono essere presentate da almeno 100 soci rappresentanti non meno del 2% del capitale sociale (Euro 402.264,26), entro lunedì 4 aprile 2011, mediante deposito delle stesse presso la Presidenza della Banca, unitamente ai documenti previsti all’art. 1.1 del succitato Regolamento.
Ciascun socio potrà concorrere alla presentazione di candidati in numero non superiore a quelli da nominare.
A termine di legge e di Statuto, le relazioni del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale e la bozza di bilancio di esercizio sono depositati presso la sede sociale della Banca ed i Soci possono prenderne visione nei quindici giorni che precedono l’Assemblea.

Torre del Greco, 11 marzo 2011
p. Il Consiglio di Amministrazione
Il Presidente
Ing. Salvatore Gaglione

 
Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 23 marzo 2011