Napoli – SABATO 19 MAGGIO  – ORE 10:30

SCENDENDO LA COLLINA DI SAN MARTINO

DALLA PEDAMENTINA ALLA CHIESA DI SAN GIUSEPPE DELLE SCALZE A PONTECORVO

 

La visita avrà inizio dalla collina di San Martino e raggiungeremo Corso Vittorio Emanuele attraverso la Pedamentina, lunga scalinata caratterizzata da alcuni tra i più bei scorci dello skyline partenopeo che, con i suoi 414 gradini, rappresenta il primo tratto del percorso che collega il castello al centro storico della città. Voluta in età borbonica per collegare la zone di Mergellina con il Vomero attraverso un unico asse viario, può essere considerata la prima tangenziale della città. Da qui ci dirigeremo verso la città bassa attraverso vie poco conosciute, scoprendo le origini toponomastiche di strade come via Olivella, via Ventaglieri, Montesanto e la storia di palazzi dal passato grandioso, come il palazzo Spinelli di Tarsia. L’itinerario si concluderà con la visita al complesso di San Giuseppe delle Scalze a Pontecorvo, dove saremo accompagnati dagli operatori de Le Scalze, un coordinamento di laboratori socioculturali di cittadinanza attiva che organizza una serie di attività ludico-ricreative, mostre o rappresentazioni dedicate soprattutto agli abitanti del quartiere negli spazi che altrimenti rimarrebbero inutilizzati. L’edificio fu costruito nel 1619 occupando l’area di palazzo Spinelli ed ebbe un importante rifacimento ad opera di Cosimo Fanzago che lo rese un capolavoro del barocco napoletano. Il complesso fu purtroppo fortemente danneggiata dal terremoto del 1980, che fece crollare il tetto, la chiesa fu depredata di molti arredi sacri e decorazioni, come marmi e balaustre.

 

PROGRAMMA

ore  10:30 Appuntamento  presso largo San Martino, Napoli

– Itinerario fino alla chiesa di San Giuseppe delle Scalze (salita Pontecorvo)

ore 12:30 Conclusione delle attività

 

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE: € 7,00

(non è incluso il biglietto di ingresso al complesso di San Giuseppe delle Scalze a Pontecorvo – € 5,00)

Soci Siti Reali e enti convenzionati : € 6,00  esibire tessera socio valida per l’anno in corso

 

N.B. La PRENOTAZIONE È OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

 

 

INFO E PRENOTAZIONI

3922863436 – cultura@sirecoop.it – www.sirecoop.it

 

***************************************************************

 

SABATO 19 MAGGIO 2018 – ore 17:00

SPLENDORI DI STABIAE: VISITA A VILLA SAN MARCO

 

Sire Coop ci guiderà in un gradevole percorso alla scoperta dei resti dell’antica Stabia, splendida testimonianza di epoca romana, adagiata sul ciglio del poggio di Varano in una bellissima posizione panoramica. La posizione favorevole permise di edificare molteplici dimore di lusso di notevole estensione, organizzate su più livelli con terrazzamenti. Ci dedicheremo alla visita di Villa San Marco, villa d’otium che venne parzialmente esplorata dai Borbone, i quali, sin dai primi scavi, si resero conto che la pioggia di cenere e lapilli, antica portatrice di morte e distruzione, paradossalmente, poteva essere considerata una manna dal cielo, per l’ottimo stato di conservazione in cui aveva mantenuto la struttura del complesso archeologico e i numerosi reperti ritrovati. Ma è grazie a Libero d’Orsi che le indagini archeologiche “a cielo aperto” della villa divennero ordinate e sistematiche. Villa San Marco ha carattere residenziale, dove sono presenti testimonianze di diversi ambienti come il quartiere termale e il giardino porticato con piscina, sulla cui parete di fondo ad emiciclo vi era un ninfeo decorato da stucchi, oltre alle sale destinate al riposo splendidamente decorate.

Racconteremo, inoltre, dell’intero territorio e di come Stabia, in epoca romana, oltre ad essere un ameno luogo di villeggiatura, era anche una fiorente area produttiva in cui non mancavano ville rustiche dedite alla coltivazione di ulivi e viti e alla loro successiva lavorazione.

 

PROGRAMMA

17:00 Raduno partecipanti nei pressi dell’ingresso principale dell’Area Archeologica di Stabiae, via Passeggiata Archeologica – Castellammare di Stabia (Na)

18:30 Fine delle attività

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVOeuro 7,00

Soci Siti Reali  e Enti convenzionati euro 6,00 esibire la tessera socio valida per l’anno in corso

 

N.B. PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

 

INFO E PRENOTAZIONI

3922863436 – cultura@sirecoop.it – www.sirecoop.it

 

***************************************************************

SABATO 19 MAGGIO – ORE 20:45

LA NOTTE DEI MUSEI: VISITA A PALAZZO REALE

La Cooperativa Sire vi accompagna in un regale percorso, partendo dalla storia di piazza Plebiscito, per secoli uno slargo irregolare fino alla costruzione nel Seicento del nuovo Palazzo Reale appena restituito agli antichi splendori, dopo un intenso lavoro di restauro durato due anni.

Vi racconteremo della realizzazione del Palazzo ad opera di Domenico Fontana e delle trasformazioni urbanistiche avvenute nell’Ottocento, durante il periodo napoleonico e vi faremo  immergere nell’atmosfera regale delle stanze, dei saloni e dei monumentali scaloni del Palazzo Reale che fu costruito a partire dal 1600 e fu abitato prima dai Vicerè spagnoli e austriaci, poi dai Borbone e dai francesi e infine dai Savoia. Visiteremo le stanze reali al Piano nobile, come ci sono state consegnate dalla storia, con gli arredi dell’epoca sapientemente distribuiti. Questo antico nucleo di stanze corrisponde al Grande Appartamento di Etichetta – voluto da Ferdinando II di Borbone e affacciato a mezzogiorno. Dell’appartamento di rappresentanza fa parte anche la sala del Trono, tra le sale recentemente restaurate e riaperte. Decorata da stucchi e da bassorilievi raffiguranti le 12 Province del Regno; il trono ed il baldacchino furono eseguiti intorno al 1853. Qui sedettero re Ferdinando II e Francesco II, gli ultimi sovrani borbonici del Regno delle Due Sicilie.

 

PROGRAMMA

– 20.45 Appuntamento con gli operatori SIRE Coop presso l’ingresso del Palazzo Reale su Piazza Plebiscito, Napoli

– 22:30 Conclusione delle attività

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO:euro 7,00 (escluso biglietto di ingresso al sito, di 1 euro per la “notte die Musei”)

soci Siti Reali e enti convenzionati: euro 6,00  esibire la tessera socio valida per l’anno in corso

 

La PRENOTAZIONEÈ OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). La visita si effettua al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti.

 

INFO E PRENOTAZIONI

3922863436 – cultura@sirecoop.it – www.sirecoop.it

 

***************************************************************

DOMENICA 20 MAGGIO – ORE 10:00

SU E GIU’ PER LA SANITA’

DA PORTA SAN GENNARO ALL’ ACQUEDOTTO AUGUSTEO DEL SERINO

 

Partendo da Porta San Gennaro, la visita sarà l’occasione per conoscere la storia di un quartiere edificato alla fine del XVI secolo in un vallone utilizzato sin dall’epoca greco-romana come luogo di sepoltura e dei suoi palazzi nobiliari più importanti, il Palazzo Sanfelice e il Palazzo dello Spagnolo, capolavori settecenteschi del celebre architetto napoletano Ferdinando Sanfelice. Infine, visiteremo, grazie all’Associazione Vergini-Sanità, i resti dell’acquedotto augusteo del Serino, grandiosa opera realizzata in età augustea tra le più imponenti del mondo antico, che si sviluppa per circa 100 km, dalle sorgenti fino alla Piscina Mirabilis a Miseno. Nei locali sotterranei del Palazzo Peschici-Maresca, in via Arena Sanità, sono stati recentemente scoperti e identificati due tratti affiancati dell’antico acquedotto con una interessante successione di pilastri ed arcate in laterizi e tufo. Un’evidenza archeologica di eccezionale interesse per ubicazione, complessità e peculiarità costruttive.

 

PROGRAMMA

ore 10:00 appuntamento a porta San Gennaro (piazza Cavour), Napoli

ore 12:30 conclusione attività

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO: euro 10,00

soci Siti Reali ed enti convenzionati: euro 9,00 esibire la tessera socio valida per l’anno in corso

 

La prenotazione è obbligatoria via mail o telefono, fino ad esaurimento posti.

La visita si effettua al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotati.

 

INFO E PRENOTAZIONI

3922863436 – cultura@sirecoop.it – www.sirecoop.it

 

***************************************************************

 

DOMENICA 20 MAGGIO – ORE 16:45

ELEONORA A PALAZZO SERRA DI CASSANO

VISITA GUIDATA E SPETTACOLO

 

La Cooperativa Sire vi propone un interessante pomeriggio da trascorrere in un luogo simbolo della città e del Settecento napoletano, Palazzo Serra di Cassano, sede dal 1975 dell’Istituto Italiano degli Studi Filosofici. ll palazzo fu eretto nella prima metà del XVIII secolo dall’architetto Ferdinando Sanfelice. Dallo scalone monumentale, di particolare rilevanza architettonica, visiteremo il cortile – con lo storico portone chiuso dal 1799 – e i saloni del palazzo. Il percorso, in particolare, riguarderà il grande salone d’ingresso, arredato dagli imponenti scaffali contenenti i volumi dell’Istituto e decorato dallo stemma dei Serra di Cassano sul soffitto, la sala Mattia Preti, che conserva un originale dell’artista, la sala del biliardo, il salone degli specchi e il salotto viennese.

 

Dopo la visita guidata, nel salone degli specchi andrà in scena, grazie alla compagnia Stati Teatrali,  lo spettacolo teatrale Eleonora Pimentel Fonseca. Con civica espansione di cuore, di Riccardo De Luca. Dall’arrivo a Napoli della poetessa alle progressive vicende che la legarono alla nostra città: la Repubblica Napoletana del 1799, la direzione del giornale Il monitore napoletano, la condanna insieme agli altri patrioti. Questa la vicenda di Eleonora, narrata in un luogo ad essa simbioticamente legata, il Palazzo dove vissero e sognarono i protagonisti delle Repubblica. Lo spettacolo è quindi insieme la storia della Pimentel e al contempo un affresco corale dell’unica rivoluzione mai attuata in Italia, il tutto riletto in chiave fortemente contemporanea. La drammaturgia è frutto di una ricerca decennale condotta dall’autore e regista De Luca su testi e documenti originali reperiti all’Archivio di Stato, oltreché fondata sulla rielaborazione di alcuni grandi romanzi a Eleonora dedicati come Il resto di niente di Enzo Striano e Cara Eleonora di Maria Antonietta Macciocchi.

 

PROGRAMMA

16:45 – Raduno partecipanti presso largo Santa Maria degli Angeli a Pizzofalcone e  inizio visita guidata

18:00 – Inizio spettacolo teatrale

19:30 – fine delle attività

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO: euro 20,00 (incluso di visita guidata e biglietto spettacolo)

 

N.B. La PRENOTAZIONE È OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti).

Data la particolarità dell’evento  la prenotazione va effettuata preferibilmente entro martedì 15 maggio

Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti.

 

INFO E PRENOTAZIONI

3922863436 – cultura@sirecoop.it – www.sirecoop.it

 

 




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono