Accolto il ricorso dell’Ischia che restituisce agli isolani un punto che vale l’accesso a i Play- Off

(a) pergli abbonato o in edicola – Torre del Greco – Alla fine l’ha spuntata l’Ischia e ai corallini non è rimasto altro che l’amaro in bocca per dei Play- Off soltanto assaporati. Si è conclusa così una lunga settimana iniziata con l’ultima giornata di campionato che aveva visto corallini e isolani vittoriosi, con la classifica che recitava Turris e Ischia a cinquantaquattro punti. Regolamento alla mano, solo uno spareggio avrebbe potuto decretare chi tra le due compagini avrebbe ottenuto l’accesso ai Play- Off. Due giorni dopo, il CASMS- Comitato di Analisi per la Sicurezza sulle Manifestazioni Sportive- dichiara lo spareggio ad altissimo rischio per la rivalità tra le due tifoserie. E’ l’anticamera di uno spareggio a porte chiuse- Scafati era stata scelta come sede dell’incontro- decisione che arriva poco dopo dall’ Osservatorio. La notizia manda su tutte le furie i tifosi e lo staff corallino, comunque convinti che questo spareggio, anche se a porte chiuse, si sarebbe giocato. Giovedì, invece, arriva la sentenza: ricorso accolto. La nuova classifica, pertanto, recita: Ischia cinquantacinque punti, Turris cinquantaquattro. Altrimenti detto: Ischia ai Play- Off, Turris al sesto posto. La delusione in casa corallina è tanta e l’amarezza per un verdetto inatteso si legge tutta nelle parole del presidente Rosario Gaglione- nella foto- “Francamente faccio un’enorme fatica a commentare l’accaduto. L’unico ricorso accolto in tutta Italia, è stato proprio quello dell’Ischia. Non è mia abitudine intromettermi in quanto accade in casa d’altri, ma è evidente che questa vicenda presenta più di qualche ombra. Sappiamo che l’inadempimento dell’Ischia in effetti sussisteva, cosa per giunta acclarata dalla Commissione Disciplinare, ma d’incanto tutto è stato ribaltato dalla Corte. A tre giorni dallo spareggio per giunta. Mi chiedo, a questo punto, su cosa abbia potuto far leva l’ottimo legale cui l’Ischia si è affidata per ribaltare l’ordinanza della Commissione; un’ordinanza adottata sulla base di una documentazione attentamente e scrupolosamente verificata, dotata per giunta di un contenuto che sembrava assolutamente inattaccabile. Credo che ai nostri ragazzi debba comunque essere tributato un grosso plauso per gli ottimi risultati raggiunti in questo campionato. Accedere ai play- off sarebbe stato una sorta di miracolo e l’esser stati privati solo in ultimo della possibilità di disputarli non sminuisce in alcun modo l’ottimo percorso che quest’anno siamo inaspettatamente riusciti a costruire”. Infine, un pensiero ai tifosi che nell’ultima trasferta hanno seguito in circa quattrocento unità: ”Tengo a ringraziare infinitamente anche i nostri eccezionali tifosi. Ci hanno sempre sostenuto con una passione che non ha eguali e che di sicuro avrebbe meritato una vetrina di prestigio come quella dei play- off”. Forse per evitare la figuraccia di un ridicolo spareggio a porte chiuse, si è capito che la miglior “soluzione” era quella di restituire il punto all’ Ischia: a pensar male a volte ci si azzecca.

Andrea Liguoro

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola il 27 maggio 2009




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono