Bilancio 2009

(a) Torre del Greco – Sono numerose le proteste circa i cambiamenti del bilancio 2009 e sono tanti i punti poco chiari sulle ragioni che li hanno determinati.
Pertanto abbiamo chiesto all’Assessore al Bilancio, Prof. Ciro Attaianese, un resoconto sui punti focali del rendiconto previsionale dell’anno in corso.
Il 2009 sarà un anno critico per molti enti locali poiché le nuove norme governative hanno imposto una sostanziale riduzione delle entrate rispetto a tre punti principali: riduzione di circa il 10% dei trasferimenti ordinari dello Stato,mancato gettito relativo all’ICI sull’abitazione principale,obbligo di realizzazione di un risparmio di circa un milione e mezzo di euro dovuto al patto di stabilità. Tali imposizioni si concretizzano in un riduzione di 4.200.000 € delle entrate del nostro comune. Di conseguenza l’amministrazione ha depennato dal bilancio di spesa molte voci relative ad attività discrezionali, tra cui la Festa dei Quattro Altari, che quest’anno sarebbe costata 250.000 € . L’Assessore al Bilancio, però, ci rassicura: “Le spese relative ai servizi per le categorie svantaggiate sono state mantenute invariate”.
Per quanto riguarda la Tarsu il governo ha imposto, in seguito alla Questione Rifiuti, che il 100% del gettito relativo ad essa dovrà coprire i costi per lo smaltimento, rispetto al precedente 50%. Da qui l’aumento delle aliquote per tutti i comuni campani. L’assessore Attaianese afferma che l’aumento così incisivo della Tarsu (circa il 90% per il nostro comune) è dovuto al fatto che finora il carico dell’imposta sui cittadini era minima rispetto agli altri comuni campani. Addirittura la seduta consiliare di mercoledì 25 marzo, durante la quale doveva essere approvato il bilancio, è stata rimandata poiché la spesa totale prevista per lo smaltimento dei rifiuti superava di circa 500.000 € la quota di bilancio; tale disavanzo è stato ridimensionato imponendo una riduzione del costo del servizio ; ciò comporterà però una minima riduzione della quota Tarsu da 4,96 € al metro quadro a circa 4,80 €.
Altra voce importante del bilancio è quella relativa alle opere pubbliche. Infatti in tale ambito l’amministrazione torrese ha dei piani molto ambiziosi (costruzione della villa comunale in via A. de Gasperi, riprogettazione di piazza Santa Croce e ristrutturazione del complesso cimiteriale). Per il solo anno 2009 si è stimato che la spesa in conto capitale si attesterà sui 15.000.000 di euro.
Anche le spese per la cultura hanno un piccolo posto nel bilancio 2009. Infatti in virtù di accordi politici sono stati disposti circa 70.000 euro per finanziare la rassegna teatrale del Multisala corallo.
Nella speranza di aver chiarito quel che sarà di noi e della nostra città, incrociamo le dita e stiamo a guardare.
Carolina Raiola
Articolo pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola l’1 aprile 2009




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono