Le grandi notti del jazz

Dopo lo straordinario successo delle precedenti edizioni, per il terzo anno consecutivo, il Castel S.Elmo torna ad illuminare la notte napoletana, trasformandosi in vero e proprio teatro sotto le stelle per S.ElmoEstate 2010, la rassegna che ospita alcuni dei più grandi protagonisti della scena italiana di jazz e dintorni. Partenza fulminante sabato 12 giugno con il sax talentuoso di Francesco Cafiso, giovane musicista siciliano considerato, per anni, promessa del jazz e divenuto ormai solida certezza nel panorama mondiale. Un talento senza confini che ha portato il giovanissimo musicista di Vittoria ad esibirsi nei club più esclusivi del mondo, fino alla “chiamata alle armi” del 19 gennaio 2009, per l’"Inauguration and Martin Luther King jr. Day", iniziativa che precedeva l’insediamento del presidente Barack Obama. Cafiso è stato l’unico italiano a salire sul palco dell’Eisenhower Theater at the Kennedy Center di Washington, accanto a divinità della musica del calibro di Bruce Springsteen, Stevie Wonder, Beyoncè e Bono. Il 13 giugno sarà, invece, il turno del duo minimal formato da Petra Magoni&Ferruccio Spinetti, pronti come sempre a spogliare alcuni dei brani più famosi della musica italiana e internazionale a colpi di contrabbasso e voce. La “musica nuda”, progetto molto amato dal pubblico napoletano, continua ad essere al centro della loro ricerca musicale e sarà la protagonista assoluta anche del live di Castel S.Elmo.

La rassegna, organizzata da NapoliMotus, continua il 16 giugno con Giammaria Testa Trio che si schiera Da questa parte del mare e con Mimmo Locasciulli Quartet in Idra Tour. Il 18 giugno, grande chiusura con Tania Maria Quartet nel suo live 2010 e Vincenzo Danese in Immaginando un trio. Un’altra estate di grande musica a Napoli.

Gabriella Reccia




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono