Torre del Greco – Nella storia marittima di Torre del Greco manca la menzione di una tragedia che pure sottrasse alla nostra popolazione due instancabili uomini di mare, il capitano Domenico Borriello e il nostromo Antonio Gaudino.
Nella notte tra l’11 e il 12 aprile 1938, infatti, la nave-goletta “Edoardo Scarfoglio” – fatta costruire dall’armatore torrese Antonio Altiero in onore dell’amico giornalista e fondatore del giornale “Il Mattino” – naufragò nella baia di San Vito lo Capo (in provincia di Trapani), e due degli otto uomini dell’equipaggio persero la vita.
Gli altri sei marinai furono tratti in salvo grazie al coraggio e all’abnegazione dei fratelli Marco e Salvatore Randazzo, pescatori di San Vito lo Capo, che, incuranti del pericolo, portarono a riva i nostri concittadini e li affidarono alle cure dei sanvitesi.
Dietro l’interessamento congiunto delle Pro Loco di Torre del Greco e San Vito lo Capo, è stato possibile ricostruire il tragico evento e rendere omaggio alla memoria dei caduti, nonché porgere il doveroso ringraziamento alla città siciliana e ai suoi abitanti, in particolare ai familiari dei fratelli Randazzo, tramite una targa commemorativa che, nella giornata del 19 settembre, in occasione della festa patronale di San Vito lo Capo, sarà consegnata da una delegazione torrese, composta da rappresentanti del Comune di Torre del Greco e della Pro Loco di Torre del Greco.
I dettagli dell’iniziativa saranno resi noti nel corso della conferenza stampa indetta il giorno lunedì 07 settembre 2009, alle ore 12, presso la Sala Giunta di Palazzo Baronale – via Plebiscito, Torre del Greco – a cui interverranno il Sindaco di Torre del Greco, Ciro Borriello; il presidente del Consiglio Comunale, Michele Polese; l’Assessore alla Cultura, Liborio D’Urzo; l’Assessore al Bilancio, Ciro Gentile; il presidente della Pro Loco di Torre del Greco, Antonio Altiero.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono