Meno quattro alla fine e più quattro sulla Sessana: come prima più di prima, la Turris resta in vetta alla classifica del girone A di Eccellenza e sente profumo di serie D. I corallini sbancano anche il difficile campo di Volla e, al di là della scaramanzia, mettono una seria ipoteca sulla vittoria finale del campionato. Vince sì anche la Sessana (ancora di misura) in quel di Sant’Anastasia, ma l’impressione è che a questo punto solo Volla-Turris-2015-Gol-MajellaDe Carlo e compagni possano lasciarsi sfuggire clamorosamente dalle mani una promozione che hanno evidentemente in pugno. Perché i tre punti pesantissimi conquistati a Volla non solo fanno classifica, ma rappresentano soprattutto un segno di forza inequivocabile che, anche mentalmente, lasciano poche speranze di rimonta alla diretta inseguitrice. Nell’anticipo disputato a porte chiuse, Santosuosso restava fedele al suo 4-3-1-2: D’Amico tra i pali; difesa a quattro con De Carlo e Imparato centrali, Gallo a destra e Salvatore a sinistra; solito centrocampo a tre con Manzo perno centrale, Somma e Lordi interni; Iuliano dietro il duo Majella-Grezio. L’avvio dei corallini era di personalità: squadra ordinata, accorta in difesa e con il piglio di chi era pronta a pungere con le sue bocche di fuoco Grezio e Majella. Proprio i gemelli del gol confezionavano al 9’ la prima occasione della gara: Grezio innescava bene Majella, ma il suo tiro al volo finiva alto. Il Volla rispondeva al 12’: la punizione di Vitagliano era angolata e precisa, ma D’Amico ci arrivava e respingeva con i pugni. Pericolosa poco dopo anche la punizione di Manzo che Pardo respingeva distendendosi. Poi il vantaggio corallino: al 33’, il colpo di testa di Grezio colpiva la traversa, la palla finiva sui piedi di Imparato che provava la conclusione a rete, ma il suo tiro veniva intercettato dal braccio di Avolio. Per il sig. Costanza di Agrigento era rigore. Sul dischetto ci andava Grezio che batteva Pardo con un tiro forte, alto e centrale. Uno a zero. Lo stesso Grezio ci provava ancora tre minuti più tardi con un rasoterra da posizione defilata, ma Pardo bloccava. Il primo tempo si chiudeva così. L’approccio dei corallini alla ripresa, però, era troppo soft ed al 5’ il Volla trovava il pari: Biancolino insaccava a pochi passi dalla porta una palla finita sui propri piedi dopo diversi rimpalli. La Turris provava a reagire al 7’ con Majella, ma il suo diagonale di testa terminava fuori. Pericoloso un minuto dopo anche il Volla con Ammaturo, il cui cross si trasformava in un tiro che colpiva la traversa. Arrivava, così, la zampata del bomber: al 16’, Grezio serviva Majella che sfruttava un errore di Biancolino e beffava Pardo con un morbido pallonetto angolato (nella foto di Salvatore Varo). Turris di nuovo in vantaggio. A mettere la gara in discesa per i corallini ci pensava il Volla: al 18’, infatti, Avolio rimediava il secondo giallo per simulazione ed i padroni di casa restavano in dieci. I padroni di casa ci provavano allora con la forza della disperazione (Liccardi per poco non correggeva in rete un tiro di Gioielli), i corallini provavano a chiuderla con qualche pericolosa conclusione dalla distanza di Lordi e Grezio; il match point, però, capitava al 40’ sui piedi di Majella che arrivava a tu per tu con Pardo, ma si lasciava ipnotizzare dal numero uno vollese che gli respingeva la conclusione. Poi era il tiro di Manzo a finire di pochissimo a lato al 43’. Il Volla cercava il pari sfruttando qualche calcio piazzato, ma il risultato non cambiava più. “Il campionato non è mica finito – avverte subito Santosuosso a fine gara, che ci tiene a mantenere ancora alta la concentrazione senza farsi prendere da facili entusiasmi -, con l’Ercolano sarà un derby difficilissimo che per di più giocheremo di mattina. Con il Volla abbiamo fatto benissimo nel primo tempo ed avremmo già potuto chiuderla, poi abbiamo preso il pari, abbiamo riordinato le idee, siamo ritornati in vantaggio ed abbiamo avuto più occasioni per fare il tre a uno”. Al termine di una gara che lo ha visto protagonista di tante chiusure e pochissime sbavature, si presenta ai microfoni anche il difensore Gallo: “Ottima prestazione, abbiamo corso tanto. Anche se queste partite devono essere chiuse prima per evitare sofferenze nel finale quando poi inizia a farsi sentire la stanchezza. E adesso ci aspetta l’Ercolano”. Un “under” che si sta ritagliando sempre più un ruolo da protagonista: “Nasco come difensore centrale, mi trovo bene anche da terzino destro. Ma cerco di dare sempre il massimo a prescindere dal ruolo”. E per il futuro? “Spero di rimanere alla Turris in una categoria superiore”.
Andrea Liguoro
ECCELLENZA GIRONE A – RISULTATI 26° GIORNATA
STASIA – SESSANA 0-1
ERCOLANO – CAMPANIA 4-1
PORTICI – CASAGIOVE 2-0
GLADIATOR – PROCIDA 1-0
VOLLA – TURRIS 1-2
FORIO – QUARTO 2-1
PUTEOLANA – SAN GIORGIO 0-1
SAN MARCO TROTTI – SIBILLA 2-0

LA CLASSIFICA
TURRIS 65
SESSANA 61
ERCOLANO 51
VOLLA 43
SAN MARCO TROTTI 38
PORTICI 37
GLADIATOR 36
CAMPANIA* 33
SIBILLA* 32
STASIA 29
FORIO 27
CASAGIOVE 26
QUARTO 25
PROCIDA 25
SAN GIORGIO 25
PUTEOLANA 21
* una gara in meno