A dieci anni dalla scomparsa del ventenne calciatore torrese, organizzato un torneo in sua memoria

(a) Torre del Greco – E’ iniziato il 17 maggio, a Livorno, un torneo di calcio a cinque in memoria del torrese Rosario Aquino- nella foto- scomparso tragicamente dieci anni fa in un incidente stradale. Il torneo prevede la partecipazione di quarantotto squadre e durerà per circa un mese. Numerose le persone presenti quest’oggi all’inaugurazione del torneo: dalla madre del giovane talento torrese all’ ex calciatore del Livorno Igor Protti, nonché un gruppo di tifosi della curva livornese. Il giovane Aquino perse la vita in uno scontro frontale tra due auto alla periferia sud di Livorno. Aveva da poco salutato il tecnico Fabrizio Tazzioli e i compagni di squadra e, approfittando della sosta di campionato, avrebbe dovuto trascorrere tre giorni a casa, nella sua Torre del Greco. La notizia della sua tragica morte gettò nello sconforto tutta la squadra livornese- in cui militava all’epoca- e molti giocatori, avvertiti mentre erano in viaggio, decisero di rientrare. Attaccante rapido dotato di un sinistro forte e preciso, Rosario Aquino aveva iniziato la carriera nell’ Ischia, in C1, dal 1995 al 1998; fu acquistato dal Livorno in comproprietà con la Lazio, dove fece un’ apparizione in prima squadra, segnando un gol al Leeds nel torneo di Dublino a fine luglio ‘ 98. Faceva parte dell’ Under 20 di serie C e, prima del tragico evento, aveva disputato proprio con la nazionale di categoria un‘ ottima partita in Scozia ricevendo i complimenti sia dal presidente Macalli, sia del tecnico Boninsegna. Livorno e i suoi tifosi non hanno dimenticato Aquino, Torre del Greco sembra proprio di sì…

Andrea Liguoro

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 26 maggio 2010