La visita dei nei è un esame non invasivo che consente di studiare tutti i nei presenti sulla pelle e sulle mucose. Viene definita anche “dermatoscopia”, “nevoscopia” o “mappatura dei nei”. Deve essere effettuata periodicamente, almeno una volta all’anno o anche più frequentemente, secondo le indicazioni del proprio dermatologo. Lo strumento utilizzato è il dermatoscopio.

Esso apparentemente somiglia ad una lente d’ingrandimento, ma in realtà è ben più complesso: grazie ad Gambe-Donnauna particolare tecnologia basata sull’epiluminescenza ad immersione o a luce polarizzata, consente allo specialista di visualizzare caratteristiche del neo (ad esempio struttura, vasi capillari, rete di pigmento), che sono altrimenti invisibili ad occhio nudo. L’esame è rapido ed è fondamentale per la diagnosi precoce non solo del melanoma ma anche di altri tumori della pelle quali basaliomi, spinaliomi, ecc. In caso di lesione sospetta, il dermatologo programmerà un’asportazione chirurgica della lesione con esame istologico.

Dott.ssa Luigia Panariello
Medico-Chirurgo Specialista in Dermatologia
luigia.panariello@gmail.com

 Articolo pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 16 aprile 2014