Salvatore-RomanoTorre del Greco – “È Fuori da ogni logica la gestione dei lavori pubblici a Torre del Greco. Siamo alle solite: cantieri che spuntano ogni giorno, strade chiuse alla circolazione veicolare, disagi continui ai cittadini e tutto, per di più, senza neppure la benché minima comunicazione ai torresi, ogni giorno sempre più lontano dal dialogo politico e dalla vita delle istituzioni.” È l’ ennesimo affondo, nel giro di poche settimane, di Salvatore Romano (nella foto) esponente del PD e capogruppo in consiglio comunale. ” Mi riferisco – nello specifico – all’ ultimo grande cantiere aperto a via Cesare Battisti, tra l’ accesso al Rione Raiola e l’ innesto su via del commercio. Un cantiere aperto di punto in bianco che ormai da giorni vede l’ ingresso completamente negato alla città, a quanti salgono da via del commercio. Un intervento urbanistico che ha completamente divelto la strada, in attesa di una nuova messa a terra, i cui disagi nel frattempo stanno pagando i cittadini ogni giorno con code chilometriche di traffico quasi ad ogni ora della giornata. Sta diventando davvero insostenibile – prosegue Romano – l’ atteggiamento assunto dalla amministrazione che sembra insensibile e riluttante alla voce dei torresi. Vorrei chiedere all’ assessore Luigi Mele: non sarebbe stato più logico procedere come per i passati lavori al rifacimento di una corsia per volta in modo da consentire un deflusso, se pur minimo, del traffico automobilistico? O ancora, ammettendo che era indispensabile la chiusura in toto dell’ arteria stradale, non si poteva lasciar libero almeno l’ accesso da via dei velaioli in modo tale da consentire l’ immissione su via Cesare Battisti da via del commercio, snellendo così la circolazione su corso Vittorio Emanuele? Spero che l’ assessore ed anche il sindaco ancora una volta facciano il mea culpa scusandosi con la città e con i cittadini per questo assedio cantieristico che ormai dura da due anni.