Torre del Greco – Poco più di una settimana fa sembrava finita l’odissea “rifiuti” a Torre del Greco: la firma sull’ordinanza secondo la quale la ditta Buttol sostituiva la ditta Gema aveva fatto sospirare la cittadinanza.
E non solo! Lo stesso Sindaco appariva in rete, sbandierando la soluzione dell’annoso problema che attanagliava da mesi la Città.

Invece, con i problemi sorti nel passaggio di cantiere (stranamente la ditta subentrante solo in quel momento si è resa conto che alcuni dipendenti avevano precedenti penali), l’emergenza rifiuti che attanaglia la città ormai da mesi in pochi giorni è diventata drammatica. La città ora affoga,
più di prima, tra i rifiuti. Gli eco punti si sono trasformati in vere discariche a cielo aperto ed i cittadini, esasperati, temono una emergenza sanitaria.

In più, il Sindaco torna in rete per comunicare che la GEMA deve
continuare a gestire la situazione rifiuti.

Un copione che nemmeno il peggior degli sceneggiatori avrebbe potuto
scrivere!

In data 13/2/2019, temendo l’aggravarsi della situazione, noi di Alleanza Solidale, avevamo chiesto un incontro al Sindaco e all’Assessore per discutere della questione rifiuti ma, malgrado l’impegno assunto dagli stessi, nessuna convocazione di
incontro ci è pervenuta. Pare quindi che l’opposizione non abbia diritto a conoscere la reale situazione. Non abbia il
diritto di suggerire e cercare di aiutare la città a riconquistare la sua dignità. Può solo leggere i “post” in rete, prima positivi, poi negativi. Solo questo.

Bene hanno fatto, quindi, i consiglieri di opposizione che, compatti, in
queste ultime settimane hanno puntato più volte il dito contro una giunta che vive nell’assoluta approssimazione, concludendo questa loro contestazione inviando, pochi giorni fa, una missiva al Prefetto,
denunciando anche le gravi irregolarità in ordine all’approvazione di
bilancio.

Altra sceneggiatura scritta male e finita peggio!
Il tempo è finito, non si può andare avanti così!




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono