Sala gremita all’hotel Poseidon, ieri, durante la presentazione dei tre candidati alle primarie: il consigliere provinciale vicino al sindaco di Salerno, Alfonso Ascione; l’ex consigliere comunale di Sel, Gabriele Toralbo; e Giuseppe Stasio che appartiene all’area renziana ed è stato segretario locale dei giovani del Pd. “Noi abbiamo scelto la strada delle primarie dall’inizio – ha commentato Toralbo -, senza infingimenti. Ci siamo Ascione-Stasio-Toralbomessi in gioco pubblicamente e in maniera trasparente. Se c’è tanta attenzione da parte delle persone, vuol dire che abbiamo centrato l’obiettivo di portare a casa un risultato che va nella direzione di coinvolgere la gente, per un processo partecipato. Un progetto basato su un centrosinistra reale”. E ancora: “Un secondo dopo la chiusura delle primarie cercheremo di coinvolgere e di allargare ancora di più la coalizione, guardando verso il mondo delle Civiche e della società civile”. Poi, ricorda anche che domani c’è la chiusura della sua campagna elettorale per le primarie, e per tutta la giornata è a piazza Santa Croce per incontrare i sostenitori.

Molto più polemico è Alfonso Ascione che usa parole dure contro il Cd e il Pd che “prima sono per le primarie e poi fanno la lotta per non farle”. “La scelta di puntare sulle primarie – precisa – è nata dal fatto che si vuole dare ai cittadini la possibilità di scegliere. È una risposta d’orgoglio contro chi ha praticato altre strade, schiacciando e calpestando la dignità dei torresi. Non si capisce perché chi fa politica familiare sul territorio da 30 anni – e il riferimento palese è a Loredana Raia – abbia avuto paura di confrontarsi con il voto dei cittadini, preferendo la strada di essere calata dall’alto. È finito il tempo dei teatrini dei pupi. Non è più tempo per pupi e pupari”, conclude.

Mentre il renziano Stasio afferma: “Il vero Pd è quello che rispetta le regole e lo statuto: nel quale sono contemplate le primarie. Il mio modello di riferimento, ovviamente, è Matteo Renzi con la sua politica di rinnovamento di idee e di persone. Vista la mia età, poi, non posso che puntare soprattutto su politiche che guardano ai più giovani”. Le primarie si svolgeranno domenica prossima e saranno installati 6 punti dove sarà possibile votare. Le primarie sono gratuite e possono partecipare tutti i residenti di Torre del Greco che abbiano compiuto 16 anni. Mentre, stamattina nella sede del Pd, alle 10.30, è prevista la presentazione ufficiale della candidatura a sindaco di Loredana Raia.