Castellammare di Stabia – “Fin dal giorno del mio insediamento ho detto a chiare lettere che sull’operato dalla macchina comunale non dovevano esserci più coni d’ombra e che tutto deve essere fatto nella massima trasparenza e nel rispetto delle leggi. Un input politico-amministrativo chiaro e preciso che ha indotto i nostri agenti della Polizia Municipale, ovviamente con il fattivo supporto degli uomini della Guardia di Finanza, a far partire le indagini che hanno portato oggi alla misura di custodia cautelare agli arresti domiciliari di un dipendente dell’ufficio tecnico del Comune” – queste le parole del sindaco Antonio Pannullo commentando la decisione del Gip del Tribunale di Torre Annunziata.

“La lotta all’illegalità è da sempre uno dei capisaldi dell’amministrazione che guido. Da parte nostra ci sarà sempre massima collaborazione con gli investigatori. Non dobbiamo coprire nessuno. Anzi la legalità deve essere un fiore all’occhiello per la nostra città, quello che è accaduto in queste ore è la chiara dimostrazione che non facciamo sconti a nessuno” – spiega il sindaco.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono