Torre del Greco – Alle ultime elezioni regionali, quelle dello scorso 20 e 21 settembre, la Lega a Torre del Greco non ha brillato, nonostante fosse supportata anche da Luigi Mele, ex membro del partito di Forza Italia e ex assessore ai lavori pubblici della giunta guidata dall’ex sindaco Ciro Borriello.

Il risultato delle urne ha decretato, contrariamente ad ogni pronostico, appena 1.700 preferenze. In particolare, Ciro Campana si è rivelato, con 457 voti, il candidato più votato. A seguirlo nell’elenco degli aspiranti al seggio regionale, Tina Donnarumma, con appena 435 voti portati a casa, e Severino Nappi con 372 preferenze ottenute.

Secondo rumors, Donnarumma era la candidata sponsorizzata dal navigato Mele, mentre Nappi era il candidato supportato da Luigi Caldarola, consigliere comunale di maggioranza a Palazzo Baronale. Insomma, un risultato che – considerati i politici che avevano alle spalle i candidati, uno dei quali addirittura candidato a sindaco alle scorse elezioni comunali (Mele) – non può certo dirsi soddisfacente. Anzi.

(Nella foto a partire da sx i leghisti: Gabriella Palomba, Luigi Mele e Mario Buono)