Torre del Greco – E’  ancora muro contro muro tra opposizione e maggioranza.

Questa volta il pomo della discordia è la votazione del documento del consuntivo di Bilancio. Necessario per far andare avanti la legislatura.

Il colpo di teatro dell’opposizione è la consegna di una lettera al segretario generale al quale si contesta la mancanza del parere dei Revisori dei conti, in allegato al documento da votare. Si fa anche riferimento ad un precedente del Comune di Catanzaro in cui, per lo stesso motivo, c’è stato il ricorso al Tar e, successivamente, parere di condanna da parte del Consiglio di Stato.

“Parere depositato agli atti e consultabile da tutti”, è la difesa d’ufficio del segretario generale, che però non convince appieno l’opposizione che, in queste ore, sta valutando se agire come per il Comune calabrese.

Per la cronaca, il documento del consuntivo di Bilancio è passato con i voti dell’intera maggioranza, che ha ritrovato, così, la compattezza dopo la scivolata di qualche settimana fa sull’elezione del presidente del Consiglio comunale. Il mini rimpasto di 24 ore prima ha dato così i suoi frutti. Per il momento.

Alfonso Ancona