Nemmeno la pioggia ferma la corsa a sindaco di Filippo Colantonio. È iniziata ieri mattina, con il cielo piovoso, per Filippo Colantonio, candidato alla carica di primo cittadino con la lista civica Prima Torre Prima alle prossime amministrative, la marcia degli incontri tra la gente che terminerà soltanto con l’appuntamento elettorale. Filippo Colantonio come prima meta ha scelto il piazzale del parcheggio di fronte alla sede dell’Asl Na3 sud, del complesso Bottazzi, per incontrare la gente. Una location scelta non a caso. Infatti, si è parlato principalmente della problematica dell’Ospedale Maresca. “La tutela della salute è il primo obiettivo che una buona amministrazione dovrebbe salvaguardare per il benessere della propria comunità”, ha esordito il candidato sindaco Colantonio.

“In passato sono state fatte scelte scellerate da una parte della politica locale che ha avallato maresca-non-si-toccaingiustificatamente la delibera del 2008 dell’amministrazione Bassolino che ha decretato, difatti, il ridimensionamento del nosocomio torrese”. La soluzione di Colantonio al problema non è di tipo demagogico, ma, anzi, va nella direzione opposta. Ovvero: “Bisogna sensibilizzare fino all’inverosimile e in maniera autorevole gli organi centrali competenti, primo fra tutti, il Ministero alla Salute, l’unico che ha il potere di porre rimedio alla sciagurata delibera che ha condannato alla chiusura l’Ospedale Maresca”.

All’incontro, oltre ai candidati al consiglio comunale della lista Prima Torre Prima, erano presenti anche i rappresentanti dell’associazione Pro Maresca che hanno partecipato vivamente al dibattito, confrontandosi a più riprese sul tema avviato dal candidato sindaco Colantonio.

Comunicato stampa