Stasera nuova riunione del centrodestra. Dopo che nel fine settimana si è registrato un nulla di fatto al tavolo convocato dal Pri (dove erano presenti anche i delegati di Forza Italia, Mir, Noi sud, Civica per Torre, Nuovo Psi), questa volta si proverà a trovare una sintesi tra i partiti pro Borriello e quelli che vorrebbero una certa discontinuità con il passato. Infatti, il duplex dei coordinatori azzurri Palomba-Polese, venerdì scorso, fiutando l’intenzione di qualcuno di mettere sul tavolo il nome dell’ex sindaco del motto detto-fatto come candidato unico della coalizione di centrodestra, hanno pensato bene di prendere tempo. “Se apparteniamo tutti alla grande famiglia dei moderati, è giusto coinvolgere anche il gruppo riunito attorno agli ex Udc e l’Ncd”, il loro pensiero.

NCD-CD-UDCAllargamento della compagine di centrodestra: detto-fatto. Tutto rinviato quindi a stasera nello studio dell’avvocato Torrese, anche se, secondo rumors, pure questa riunione potrebbe saltare. Il rappresentante del Pri potrebbe chiedere un ulteriore slittamento della riunione nella sede del suo partito per dopodomani. Intanto, i moderati dell’Udc e dell’Ncd, oltre alla stesura di un programma sintetizzabile in pochi punti, già pensano al nome del possibile candidato sindaco da proporre all’incontro con gli alleati. Secondo indiscrezioni, pare si pensi ad una personalità che non abbia mai svolto il ruolo di sindaco e che abbia riconosciute spiccate doti tecniche, oltre a quelle politiche: un identikit che si avvicina nei tratti molto a quello dell’ex assessore al bilancio, nonché attuale rettore dell’università di Cassino, Ciro Attaianese.