Spunta all’ombra del Vesuvio un nuovo caso di abusivismo. Nel mirino delle forze dell’ordine, a finire sotto la lente d’ingrandimento per cemento selvaggio, è stata una villa ubicata nella zona del Colle di Sant’Alfonso. A mettere a segno il blitz sono stati i Carabinieri del Comando Stazione di Torre del Greco Capoluogo, agli ordini del Capitano Michele De Rosa e del Comandante Vincenzo Amitrano. Gli uomini hanno pizzicato una villa con piscina con vista sul Golfo di Napoli, su tre piani e su una superficie di 450 mq con una piscina privata di acqua di mare di circa 300 mq. Il tutto realizzato su un terreno di 4.100 mq, con annessi viali e parcheggio per auto.

Sequestro-Villa-ColleSanAlfonso-2014_CarabienieriI due proprietari di Torre del Greco, marito e moglie, M. N. di anni 54, imprenditore edile già noto alle forze dell’Ordine, e D.R.G. di 38, dirigente di un atelier di moda per vestiti da sposa, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata perché ritenuti responsabili di costruzione abusiva e deturpamento ambientale di aree di straordinaria bellezza naturale e storico culturale, per aver trasformato abusivamente un rudere preesistente, di mq.30 (già oggetto di ordinanza di demolizione) in una villa su tre livelli, senza il permesso di costruire del Comune di Torre del Greco nonché il parere vincolante della Sovrintendenza ai beni ambientali di Napoli. Immobile, del valore di circa euro 3.500.000,00 è stato sottoposto a sequestro dai Carabinieri della Stazione di Torre del Greco Capoluogo con la collaborazione dei tecnici del Comune. Un azione di contrasto in materia ambientale dei Carabinieri della Stazione di Torre del Greco Capoluogo, in esecuzione delle disposizioni del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata, che sta portando a risultati di straordinaria importanza in materia ambientale e che fanno temere coloro i quali hanno creduto di poter eludere la legge, costruendo senza il rispetto delle regole e del territorio. Solo alcuni giorni fa era stata sequestrata dai Carabinieri della Caserma Dante Iovino di Viale Campania Capoluogo una altra mega villa.