All’indomani della giornata dedicata alle urne ed al ballottaggio, la città di Torre del Greco ha un nuovo Sindaco. Ciro Borriello, il medico di Via del Monte è il nuovo Primo cittadino di Torre del Greco: a decretarlo sono stati 16.784 elettori che hanno indicato sulla scheda elettorale, nella giornata di ieri, una croce sul suo nome. Bocconi amari, invece, per la sfidante Loredana Raia, in quota con la coalizione del centro sinistra, che si è aggiudicata soltanto poco più di 14 mila preferenze.

Chiara e definitiva, quindi, anche la composizione del consiglio comunale che si appresta a fare ingresso al Raia-BorrielloPalazzo Baronale. La lista civica “Borriello Sindaco”, che ha piazzato il maggior numero di consiglieri, vanterà la presenza in assise di 7 membri: ci sarà Alessandra Tabernacolo, la più votata in assoluto con i suoi 1.193 voti, Annalaura Guarino (figlia dell’ex assessore Ferdinando Guarino), Vittorio De Carlo, Gabriele Capuani, gli ex consiglieri comunali Pasquale Brancaccio e Ciro Guida, la new entry Luigi Caldarola. Tre, invece, gli eletti in Forza Italia: il capogruppo uscente Luigi Mele, l’ex vicesindaco Antonio Spierto e Cinzia Mira¬bella (figlia di dell’ex consigliere Mirabella). A completare il consiglio un consigliere comunale per Mir, il commercialista Salvatore Quirino, per Fratelli d’Italia, l’ex consigliere anziano Felice Gaglione, per Ciavolino per Torre Antonio Trieste, per il Partito Repubblicano Ottavio Bello e per La Svolta Ciro Piccirillo. Sui banchi dell’opposizione siederanno tre esponenti del Pd: Salvatore Romano, la new entry Clelia Gorga e l’ex vicesindaco Lorenzo Porzio. Due per Ncd-Udc: Nicola Donadio e Giovanni Palomba e uno per il Centro Democratico Domenico Maida. Poi siederanno sui banchi della minoranza, i candidati sindaci non eletti Loredana Raia, Alfonso Ascione e il grillino Ludovico D’Elia. Dall’analisi del confronto sui dati e sui numeri di percentuali ed elettori che si sono recati ai seggi, infine, emerge che su un numero complessivo di 71.837 elettori a Torre del Greco, al ballottaggio ha votato solo il 44,07% (e precisamente 31.660 elettori) mentre al primo turno si era recato il 69,67% (precisamente 50.050 elettori). Cala così, quindi, il sipario su questa tormentata campagna elettorale, che si distingue sicuramente dalle altre per il numero delle denunce, delle gaffe e dei colpi lanciati e subiti a destra e manca.