Si è conclusa con ottimi risultati la mostra dell’artista Giancarla Barberio

(a) per gli abbonati o in edicola – Torre del Greco – Si è conclusa il 28 giugno scorso la mostra della pittrice torrese Giancarla Barberio. Per sei giorni quadri dai colori accesi e dai soggetti inusuali hanno decorato le pareti del Circolo Internazionale Stabia. “I paesaggi dell’animo”: questo il titolo dell’esposizione di quadri che hanno ammaliato centinaia di avventori, tra i quali il critico d’arte Renato Canzanella che sulle pagine de Il Messaggero ha scritto: “Entrando nel salone del Circolo Internazionale, non posso negarlo, sono rimasto perplesso dall’esposizione d’arte che mi si presentava e, immediatamente, attratto da un personale problema di critico, mi sono chiesto: quale inquadratura di scuola pittorica affronterò nella mia critica ? Ho visionato subito le due opere all’ingresso, profondamente diverse, quasi estranee l’un l’altra, forse smarrito malgrado di vecchia esperienza, ed ho concluso che la mostra era una imperdibile occasione per vedere nell’arte la luce del domani, un mondo sconosciuto e mirabile che andava visitato e commentato opera per opera; cosa difficilmente ritrovabile nella quotidianità … Tutta questa pittura è un godimento di quanto la vita ci offre. La verve pittorica di questa pittrice mi ha affascinato nel pensiero dell’ideale ponte oggi-domani che, spiegavo a me stesso, è poi la fonte innegabile della vita che giornalmente viviamo…". Uno stile commistione di mille influenze che la pittrice ha subito durante la sua permanenza in varie località italiane, una pittura fresca che incuriosisce gli esperti ed ammalia gli amanti del bello.

M.C.Izzo

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola l’8 luglio 2009