Napoli – Appuntamenti: Pietà dei Turchini e Rua Catalana, Basilica del Carmine, Puteoli tour, Donnaregina Vecchia e Nuova

SABATO 7 DICEMBRE – ORE 10:00

 

NAPOLI TRA MUSCIA ED ARTE: LA CHIESA DELLE PIETA’ DEI TURCHHINI E RUA CATALANA

 

Nel 1573 i confratelli della Congregazione dei Bianchi dell’Oratorio cominciarono ad accogliere alcuni fanciulli abbandonati in un Orfanotrofio a Rua Catalana. Qui, tra le altre materie, si insegnava anche musica e canto e queste attività divennero col tempo prevalenti, tanto che l’istituzione diventerà uno dei primi conservatori della città, fulcro della gloriosa scuola musicale napoletana, e vi studieranno artisti come Scarlatti e Pergolesi. La visita avrà inizio dalla chiesa della Pietà dei Turchini, originariamente annessa al conservatorio e così chiamata per il colore dell’abito indossato dai fanciulli. Essa conserva una imponente decorazione pittorica che ne fa uno dei luoghi più importanti per la pittura napoletana del Seicento. Si proseguirà poi in una passeggiata a Rua Catalana, oggi ricca di botteghe specializzate nella lavorazione artistica del rame e del ferro.

 

PROGRAMMA

10:00 – ingresso chiesa della Pietà dei Turchini, via Medina 19, Napoli

12:00 – fine delle attività

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO: €  7,00

 

N.B. La PRENOTAZIONEÈ OBBLIGATORIA via mail o telefono. La visita si effettua al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

 

INFO E PRENOTAZIONI3922863436 – cultura@sirecoop.it

————————————————————————————————————————————–

SABATO 7 DICEMBRE – ORE 11:00

 

PIAZZA MERCATO TRA FEDE E RIVOLUZIONE

VISITA ALLA BASILICA DEL CARMINE MAGGIORE E A PIAZZA MERCATO

 

La Cooperativa  Sire invita tutti a partecipare all’itinerario Piazza mercato tra fede e rivoluzione – Basilica del Carmine Maggiore.La visita partirà da Piazza Mercato che, per secoli, è stata al centro della storia e della vita popolare di Napoli: proprio tra le mura di questi antichi palazzi, la chiesa e il mercato, il pescatore Tommaso D’Amalfi, che tutti chiamavano Masaniello, chiamò a raccolta i suoi lazzari e scatenò la rivolta del 1647. E’ sempre qui, poi, che fu sedata nel sangue un’altra celebre rivoluzione napoletana: quella della Repubblica Partenopea del 1799. Sulla scia di questo eventi tanto importanti per la storia della città si svolgerà la visita della piazza e di una sua splendida chiesa: la BasilicadelCarmineMaggiore, una delle più grandi e belle della città, risalente al XIII secolo e oggi straordinario esempio del Barocco napoletano- con opere, tra le altre, di Luca Giordano, Paolo De Matteis, Francesco Solimena -che si erge oggi nell’adiacente piazza del Carmine, che un tempo formava un tutt’ uno con piazza Mercato, il cui panorama svetta nel panorama cittadino.

 

PROGRAMMA

11:00 Appuntamento presso l’ingresso della Basilica del Carmine Maggiore, Napoli

12:30 Conclusione delle attività

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO: €  7,00

 

N.B. La PRENOTAZIONEÈ OBBLIGATORIA via mail o telefono. La visita si effettua al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

 

INFO E PRENOTAZIONI3922863436 – cultura@sirecoop.it

 

————————————————————————————————————————————-

DOMENICA 8 DICEMBRE  – 10:30

 

PUTEOLI TOUR

VISITA ALL’ANFITEATRO FLAVIO E AL TEMPIO DI SERAPIDE

 

Approfittando della gratuità dell’ingresso prevista per domenica 8 dicembre,  Sire Coop  vi invita alla scoperta delle bellezze dell’antica città di Pozzuoli. L’itinerario partirà dall’Anfiteatro Flavio che fu costruito, molto probabilmente, perché il primo anfiteatro non possedeva i sotterranei e tutti gli accorgimenti necessari per celebrare i grandi spettacoli che si addicevano ad una metropoli come Puteoli. Per dimensioni è il terzo in Italia, subito dopo quello di Capua e ovviamente dopo il Colosseo di Roma. La parziale sepoltura ha preservato dalle distruzioni del tempo e dai saccheggi i sotterranei dell’edificio, intatti nella loro architettura. La visita proseguirà con una passeggiata al così detto tempio di Serapide,  in realtà un Macellum, con  la sala absidata sul fondo destinata al culto imperiale e degli dei protettori del mercato (tra cui Serapide), ci racconta attraverso le sue  colonne il fenomeno vulcanico flegreo con i buchi scavati dai molluschi marini quando il bradisismo le portava sott’acqua.

 

PROGRAMMA

10:30 Appuntamento con gli operatori presso l’ingresso dell’Anfiteatro Flavio, Corso Nicola Terracciano 75,   Pozzuoli NA

12:30 Conclusione delle attività

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO € 8,00 – Il biglietto d’ingresso al sito è gratuito

 

N.B. La PRENOTAZIONEÈ OBBLIGATORIA via mail o telefono. La visita si effettua al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

 

INFO E PRENOTAZIONI3922863436 – cultura@sirecoop.it

————————————————————————————————————————————–

DOMENICA 8 DICEMBRE- ORE 10:30

 

SPLENDORI D’ARTE

LE CHIESE DI DONNAREGINA NUOVA E VECCHIA AL MUSEO DIOCESANO

 

La visita guidata, a cura della Cooperativa SIRE, porterà i visitatori alla scoperta delle chiese di Donnaregina Vecchia e Donnaregina Nuova.

La prima fa parte di un antico complesso conventuale ricostruito nel 1325 dalla Regina Maria d’Ungheria, moglie di Carlo II d’Angiò, della quale conserva il celebre monumento funerario di Tino di Camaino. Al suo interno si conservano affreschi d’importanza fondamentale per la storia della pittura del Trecento a Napoli. La visita proseguirà nel Museo Diocesano, collocato all’interno della chiesa di Donnaregina Nuova, costruita a partire dal 1617 per volontà delle monache clarisse che vollero in questo modo adeguarsi al nuovo stile del tempo. L’interno del nuovo tempio fu splendidamente decorato e si presenta ricco di opere di pittura, scultura e arti decorative. Al primo piano del Museo, è esposto una parte consistente del vasto patrimonio di storia religiosa e d’arte proveniente da molte chiese della città chiuse al culto o destinate ad altri scopi.

 

PROGRAMMA

10:30 – Raduno partecipanti presso Largo Donnaregina – Napoli

12:00 – fine delle attività

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO euro 7,00 (Escluso biglietto di ingresso di euro 6,00)

 

 

La PRENOTAZIONEÈ OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). La visita si effettua al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti.

 

INFO E PRENOTAZIONI3922863436 – cultura@sirecoop.it




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono