Napoli – Appuntamenti: I tesori della Costagliola, Capua Antica, L’Ordine dei Benedettini, La Cattedrale Sotterranea

SABATO 12 OTTOBRE  – ORE 10:30
I TESORI DELLA COSTAGLIOLA: VISITA ALLA CHIESA E AL COLLE DI SAN POTITO

 

La visita riguarderà il colle della Costagliola, situato a pochi passi dal Museo Archeologico Nazionale  e delimitato da due importanti arterie della città, via Salvator Rosa e via Correra. In questa area, posta al di fuori della cinta muraria, gli insediamenti iniziarono nell’XVII secolo e, data la salubrità della zona e la bellezza del panorama che si godeva dall’altura, si trattò sopratutto di palazzi nobiliari e monasteri. Le benedettine nel 1615 fondarono il monastero di San Potito. Durante il decennio francese, l’ordine venne soppresso e la chiesa spogliata di alcune opere. Con il ritorno dei Borbone la chiesa venne affidata alla Congrega degli Ufficiali di Banco, mentre dopo l’unità d’Italia il monastero venne convertito in caserma dei Carabinieri. Oggi è possibile visitare la chiesa, tappa del nostro itinerario, grazie alla disponibilità dell’Associazione Ad Alta Voceed ammirare le opere in essa conservate, di artisti come Luca Giordano, Giacinto Diano ed Andrea Vaccaro. La visita proseguirà tra i vicoli ed i palazzi della zona, spesso progettati ed abitati da importanti architetti, come nel caso di Palazzo Solimena e palazzo Terradilavoro, originariamente abitato dal suo progettista, Giovan Giacomo di Conforto.

 

PROGRAMMA

10:30 Appuntamento di fronte l’ingresso del Museo Archeologico Nazionale, sotto il porticato della Galleria Principe di Napoli – Piazza Museo, Napoli

12:30 Conclusione delle attività

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO € 10,00

 

N.B. La PRENOTAZIONE È OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti).
La visita si effettua al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

 

INFO E PRENOTAZIONI 3922863436 – cultura@sirecoop.it – www.sirecoop.it

 

———————————————————————————————————————————-

SABATO 12 OTTOBRE – ORE 10:45

 

CAPUA ANTICA, L’ALTERA ROMA: ANFITEATRO, MITREO, MUSEO DEI GLADAITORI

 

Una mattinata all’insegna dell’archeologia alla scoperta dell’antica Capua, oggi Santa Maria Capua Vetere,una delle più grandi città dell’Italia antica e, nel periodo del suo massimo splendore, una delle città più grandi e importanti dell’impero Romano e del mondo, tanto che  Cicerone la definì l’altera Roma .

 

Di questo fulgido periodo troviamo testimonianza nei resti dell’Anfiteatro campano, più piccolo per grandezza solo al Colosseo di Roma. Da questo anfiteatro, dove era confinato, nacque la leggenda del gladiatore Spartacus che nel 73 a.C. capeggiò la rivolta dei gladiatori contro le inumane condizioni in cui erano costretti.Tappa successiva sarà il Museo dei Gladiatori, inaugurato nel 2003 con innovative soluzioni espositive, finalizzate alla presentazione al pubblico degli elementi superstiti della decorazione dell’Anfiteatro Campano.  Ultima tappa sarà  il Mitreo, sito di culto dei seguaci del Mitraismo, antica religione ellenistica. La parete di fondo è decorata con un affresco, con il dio Mitra raffigurato nell’atto di uccidere il toro, dalla notevole monumentalità plastica accentuata da un sapiente uso dei colori.

 

PROGRAMMA

10:45 Appuntamento con gli operatori SIRE Coop presso l’ingresso dell’Anfiteatro – Piazza I Ottobre, Santa Maria Capua Vetere

13:00 Conclusione delle attività

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO euro 8,00  Escluso biglietto di ingresso (2,50 euro)

 

N.B.LaPRENOTAZIONEÈ OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). La visita si effettua al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti. Tramite mail inviare nome, cognome, numero di cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

 

INFO E PRENOTAZIONI 3922863436 – cultura@sirecoop.it – www.sirecoop.it

 

———————————————————————————————————————————-

DOMENICA 13 OTTOBRE – ORE 10:30

 

L’ORDINE DEI BENEDETTINI A NAPOLI: VISITA ALLA CHIESA DEI SANTI SEVERINO E SOSSIO

 

 

La visita riguarderà una delle chiese più importanti e meno conosciute del centro antico di Napoli, riaperta al pubblico nel 2014 dopo trent’anni di chiusura in seguito al terremoto del 1980.Fu fondata nel X secolo dai Benedettini, quando, per le temute incursioni saracene, abbandonarono il vecchio monastero, situato sulla collina di Pizzofalcone, portando anche le reliquie di san Severino. Nel 904 vi trasferirono le reliquie di San Sossio, compagno di martirio di San Gennaro. Le reliquie dei due santi rimasero nella chiesa fino al 1808, quando furono trasportate nel vicino paese di Frattamaggiore. Nel 1490 l’architetto calabrese Francesco Mormando gettò le fondamenta dell’attuale chiesa; i lavori terminarono solo nel secolo successivo. Dopo il terremoto del 1631, l’edificio subì importanti lavori di ricostruzione.Le diverse opere d’arte custodite vanno dal XVI secolo al XVIII secolo e rendono la chiesa un vero e proprio museo, che ospita capolavori di artisti come Marco Pino, Francesco De Mura, Belisario Corenzio, Andrea da Salerno. Dalla settima cappella a destra si accede alla Sacrestia, preceduta dall’antisacrestia, caratterizzata dalla cappella Medici di Ottaviano, una delle più rilevanti dell’edificio. La sacrestia conserva il ciclo di affreschi più integro di Onofrio De Lione, pittore napoletano fratello del più noto e celebrato Andrea ed allievo del Corenzio.

PROGRAMMA
10:30 Raduno partecipanti all’ingresso della chiesa, Largo San Marcellino, Napoli
12:30 Fine delle attività

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO€ 9,00 (comprensivo di contributo al Touring Club)
La visita NON COMPRENDE l’ingresso all’Archivio di Stato

 

N.B. LA PRENOTAZIONE È OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). Tramite mail inviare nome, cognome, numero di

cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

 

INFO E PRENOTAZIONI 3922863436 – cultura@sirecoop.it – www.sirecoop.it

———————————————————————————————————————————-

DOMENICA 13 OTTOBRE – ORE 11:00

LA CATTEDRALE SOTTERRANEA

VISITA ALLA PISCINA MIRABILIS CON PASSEGGIATA IN VIGNETO E DEGUSTAZIONE DI VINI

La visita guidata riguarderà la famosa Piscina Mirabils situata nel centro storico di Bacoli, una cattedrale sotterranea definita dal grande Francesca Petrarca “Ammirabile”. Autentico gioiello dell’arte e dell’architettura, è la più grande cisterna romana di acqua potabile mai realizzata. Costruita nel periodo Augusteo e interamente scavata nel tufo, fu utilizzata per approvvigionare di acqua gli uomini della Classis Misenensis, divenuta Classis Praetoria, la più importante flotta dell’Impero Romano, che era ormeggiata nel porto di Miseno. Costituiva il serbatoio terminale dell’acquedotto augusteo (Aqua Augusta) che, dalle sorgenti di Serino (AV), con un tragitto di 100 chilometri, portava l’acqua a Napoli e all’ area flegrea.

A seguire i partecipanti saranno accolti nel vicino vigneto a conduzione familiare dove assaggeranno  pregiati vini flegrei.

 

PROGRAMMA

11:00 Raduno partecipanti nei pressi della Villa Comunale di Bacoli – vicino al Ristorante GARUM ex Caliendo in via Miseno, n. 17 – Bacoli – Napoli

(Uscita tangenziale: Pozzuoli – Arcofelice)

12:30 Fine delle attività

 

CONTRIBUTO ORGANIZZATIVO€ 7,00

 

N.B. LA PRENOTAZIONE È OBBLIGATORIA via mail o telefono (fino ad esaurimento posti). Tramite mail inviare nome, cognome, numero di

cellulare e numero di prenotanti. Si prega di prenotare entro il giorno precedente le visite così da consentirci il raggiungimento del numero minimo partecipanti.

 

INFO E PRENOTAZIONI3922863436 – cultura@sirecoop.it -www.sirecoop.it




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono