La famiglia Colantonio e tutte le componenti della S.S. Turris Calcio esprimono il proprio cordoglio per la  scomparsa dell’ingegnere Salvatore Gaglione, presidente onorario della Banca di Credito Popolare ed indimenticato presidente di quella Turris degli anni ’70.

“È un giorno di grande tristezza per la Turris e per la nostra comunità – commenta commosso il presidente Antonio Colantonio -. Se ne va un pezzo di storia della città, non solo sportiva, per quello che ha rappresentato il presidentissimo Gaglione anche per il tessuto economico di Torre del Greco grazie al suo impegno in ambito professionale e bancario.

A noi appassionati di calcio, chiaramente, piace ricordarlo soprattutto per come seppe condurre il Club in uno dei periodi più esaltanti della nostra storia. Non a caso, la Turris era etichettata come la ‘Juventus della serie C’. Quel modello societario, misto ad una forte passione per la squadra della città, ha ispirato e continuerà ad ispirare l’operato di chi si è prefissato di riportare la Turris, con credibilità ed onorabilità, in certi palcoscenici del calcio professionistico. Provando a regalare una gioia anche al tifoso Salvatore Gaglione, che continuava a seguirci pur non potendo venire allo stadio negli ultimi anni. Sarà un impegno di questa società – assicura Colantonio – tenere vivo, nel tempo, il suo ricordo”.