Catturato stanotte pericoloso latitante di Torre del Greco. In manette è finito Antonio Gaiezza, 43 anni, detto “Melone”, appartenente al gruppo degli scissionisti. Ad arrestarlo sono stati i carabinieri del Nucleo Operativo di Torre del Greco.

I militari dell’Arma già da una decina di giorni stavano monitorando gli spostamenti del pregiudicato e, ieri sera, è scattato il blitz al confine tra Torre Annunziata e Torre del Greco. Gaiezza, la settimana scorsa, era già riuscito a sfuggire alla cattura nel covo di via Viuli riuscendo a far perdere le tracce.

Da quel giorno i carabinieri di Torre del Greco non gli hanno dato tregua, seguendo tutti gli spostamenti. Fino alla cattura di stanotte avvenuta dopo un rocambolesco inseguimento per le strade di via Viuli, via Panoramica e via Tirone della Guardia. E proprio qui è stato bloccato in sella a uno scooter insieme a fiancheggiatore.

Latitante da 10 mesi, Antonio Gaiezza deve scontare 9 anni. L’uomo, che girava anche con documenti falsi, era ricercato per 416 bis.




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono