Tavolo permanente a Palazzo Baronale per analizzare ed affrontare l’emergenza hackeraggio che, ormai da sette giorni, paralizza l’attività amministrativa dell’Ente.

Si è conclusa in mattinata una riunione con i tecnici della Società che cura e gestisce i servizi software del comune, alla presenza del sindaco Giovanni Palomba, del Vice Sindaco Enrico Pensati, degli assessori e dei Dirigenti per cercare di attivare – nel breve periodo – le più idonee ed immediate soluzioni finalizzate all’attivazione, almeno, dei servizi indispensabili ai cittadini ed alla comunità.

L’entità del danno stimato infatti, a seguito dell’attacco hacker messo in opera da ignoti lo scorso giovedì, è enorme ed ha intaccato la funzionalità di tutti gli Uffici comunali, compromettendo l’espletamento di ogni minima attività anche interna all’Ente stesso.

Continua, pertanto, senza sosta il lavoro del personale dell’ufficio CED che – di concerto con l’organo politico e con l’intervento di esperti e tecnici del settore – cercherà di porre in essere, nelle prossime ore, una serie di azioni utili per consentire, con ogni probabilità dal prossimo lunedì, il lento ma progressivo recupero dei servizi essenziali.

In via di risoluzione, in primis, il probabile ripristino operativo dell’Ufficio Anagrafe

Notiziati, nel frattempo, tutti gli Organi di Polizia e gli Enti Sovracomunali preposti.