Operazione degli uomini dell’ Arma dei Carabinieri che hanno individuato una persona in possesso di un notevole numero di sigarette provenienti dal mondo del contrabbando delle “bionde”. I carabinieri di Torre del Greco hanno messo le manette ai polsi di un 71enne contrabbandiere di sigarette. Come negli anni ’90 o peggio negli anni ’70 e ’80 le strade del centro storico tornano a popolarsi di banchetti per la vendita di sigarette di contrabbando. È di nuovo emergenza traffico di “bionde” in città. I carabinieri della stazione Carabinieri-Autocentro di torre del greco, guidati dal maresciallo Francesco Di Maio e coordinati dal capitano Michele De Rosa hanno tratto in arresto in flagranza di reato Giovanni Spanò, 71 anni, residente alla traversa Pontillo a Cavour, già con specifici precedenti penali. Nel corso di un operazione per combattere l’isorgere del fenomeno del contrabbando in città, i militari dell’Arma hanno eseguito una perquisizione nell’abitazione di Spanò, e, in presenza dell’uomo, sono stati trovati vari pacchetti di sigarette di varie marche prive del sigillo del monopolio di stato, per un peso complessivo di 11,280 chilogrammi. L’arrestato e’ stato tradotto nella sua abitazione agli arresti domiciliari, in attesa di rito direttissimo.

Il fenomeno del contrabbando sta di nuovo prendendo piede nelle nostre zone, basta pensare che solo 15 giorni fa in tutta la provincia furono denunciate 117 persone, 28 nella sola città di Napoli, moltissime delle quali risultate dedite al particolare tipo di reato, avendo già precedenti e denunce nel commercio abusivo di “bionde”. Furono sequestrati 8.137 pacchetti di sigarette che stavano per essere smerciati su bancarelle di fortuna allestite per lo più sulla pubblica via.