Non è più giovane, ha i capelli grigi, e di anni ne ha 51. È il sommario identikit del ladro che nei giorni scorsi, ha rubato la statua dove era esposta in attesa di essere consacrata per la festa di Sant’Anna.

L’autore 66enne dell’opera ha pregato i poliziotti di ritrovarla. E così hanno fatto. Infatti, gli agenti del Manette-ManiCommissariato di PS Torre del Greco, guidati dal primo dirigente Paolo Esposito, hanno denunciato in stato di libertà A.D.D. 51enne corallino, incensurato, per il reato di furto aggravato. Gli agenti di polizia in seguito ad accurate indagini, sono intervenuti nel pomeriggio dell’altro ieri, preso l’abitazione di A.D.D. nel comune di Ercolano in Via Macello. Gli agenti del primo dirigente Paolo Esposito sono arrivati all’uomo dopo che lo scorso lunedì, un 66enne si è presentato presso il commissariato di Torre del Greco per sporgere denuncia di furto di una statua raffigurante la Madonna del Principio da lui creata.

I poliziotti hanno accertato che la statua era stata asportata sabato 26 luglio durante la sua esposizione in Via C. Battisti, in attesa di essere consacrata durante la processione di S. Anna. Alle domande dei poliziotti l’uomo fermato per il furto della statuina ha ammesso di aver rubato la madonnina e l’ha riconsegnata. Nel mentre, il 51enne è stato denunciato mentre la statua è stata restituita al legittimo proprietario. Anche se, l’attività investigativa non si ferma, si vuole appurare fino in fondo che il 51enne denunciato sia effettivamente l’autore materiale della sottrazione o sia semplicemente colui che ha commissionato il furto. In questo caso, il vero ladro, potrebbe avere le ore contate.
Alan