carabinieri-arresto-manetteErano vittime di violenza domestica da circa due anni. Ma erano anche un padre ed una madre e, per questo hanno taciuto quanto subito direttamente dal proprio figlio 21enne. I motivi delle violenze? Futili. Ma comunque sono stati aggrediti con calci, pugni e schiaffi nel corso del tempo. Soprattutto, senza dire una parole e senza denunciare alcun accaduto prima della settimana scorsa.

La tragedia però ha avuto fine la settimana scorsa quando durante una lite è scattata una chiamata al 112. Nella loro abitazione si sono prontamente presentati i carabinieri della stazione torrese. Giunti sul posto, il figlio 21enne è stato bloccato e, naturalmente, ammanettato in attesa di giudizio. I due genitori, infine, sono stati trasportati all’ospedale Maresca per accertamenti sanitari.