CapreFurto di 20 capre a Positano. Arrestati due fratelli di Torre del Greco. Giovedì scorso, il 30enne Stefano De Caprio e suo fratello minore, il 20enne Carlo De Caprio sono stati colti in flagranza di reato per essersi appropriati di venti capi di bestiame, che erano rinchiusi in una stalla lungo la statale amalfitana, di proprietà di un allevatore di Positano, in una zona decentrata al confine con Praiano. Il fatto è accaduto tra le 20,30 e le 21,30 nei pressi della statale 163 amalfitana. I due, con piccoli precedenti, a bordo di un furgone adibito al trasporto per animali, hanno forzato l’entrata della stalla e guidato gli ovini, di taglia diversa, a bordo di un furgone. Ma, sfortunatamente per loro, il proprietario del gregge si è accorto di tutto e subito ha allertato i carabinieri. La fuga con gli animali dei due fratelli, in direzione Amalfi, si è conclusa nei pressi dello spiazzale della grotta dello Smeraldo, nei pressi di Positano, dove ad attenderli c’era una gazzella dei carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Amalfi, coordinati dal capitano Alberto Sabba. Il colpo sventato dagli uomini in divisa avrebbe fruttato ai due fratelli oltre 20mila euro. Dopo il rito direttissimo presso il Tribunale di Salerno, sono stati confermati gli arresti domiciliari per entrambi presso la loro abitazione. Gli ovini, intanto, sono stati subito riconsegnati al legittimo proprietario.