Torre del Greco – Cresce l’attesa e l’ansia nella cittadina del mare e del corallo per l’appuntamento del 17 maggio per il caso Deiulemar, il crac che ha travolto e lasciato a becco asciutto quasi 20 mila risparmiatori campani e non.

La Suprema Corte di Cassazione si riunirà per l’ udienza a carico degli ex armatori.

L’appuntamento è per il 17 maggio a Roma. Con questa udienza, salvo rinvii, i risparmiatori coinvolti potranno vedere finalmente uno spiraglio sostanziale.

La sentenza, che sarà definitiva e non più ripercorribile in altre vie giudiziarie, inoltre, potrebbe arrivare stesso nella giornata dell’udienza o il giorno successivo.

Insomma, ormai le ore sono contate e maggiore chiarezza, ove sia ancora necessaria, sarà fatta ampiamente.

Per i risparmiatori rimasti coinvolti dal crac ormai già diversi anni fa, potrebbe voler dire tornare a mettere le mani sui loro soldi.

La Cassazione si esprimerà dopo che la Corte d’Appello ha già condannato gli ex armatori per il reato di bancarotta fraudolenta e per quello di associazione a delinquere finalizzata all’appropriazione di beni. Beni, questi ultimi, che sarebbero stati sottratti ai creditori che ormai da anni sperano e lottano per veder tornare nelle loro tasche i risparmi.

Iniziato sul web e per le vie della città il count-down. Previsti due autobus in partenza da Torre del Greco con a bordo rappresentanti di centinaia di risparmiatori.