Anticipa il varo ed interpreta a modo suo il nuovo Piano Casa

Torre del Greco – Abuso edilizio all’ombra del Vesuvio. Protagonista della vicenda: un consigliere comunale che si è appropriato di una un’area condominiale. Un abuso fatto, quindi, proprio alla luce del giorno. Secondo indiscrezioni, ad intervenire sono stati i carabinieri dell’Arma allertati da una denuncia.
Il consigliere in questione è il dott. Antonino Lopez IdV, che ha pensato bene di appropriarsi di una buona parte del pianerottolo creando un muro dove poi sarebbe stata messa la porta d’ingresso del suo appartamento. La sua abitazione di corso Vittorio Emanuele, così, avrebbe avuto una stanza in più. Forse, il dipietrista ha voluto anticipare i tempi ed interpretare a modo suo il non ancora varato Piano Casa. Ma a bloccare l’avanzare dell’"ardito" progetto è stata una denuncia anonima giunta ai carabinieri che, intervenuti sul posto, hanno naturalmente bloccato i lavori.
I primi a dare il buon esempio dovrebbero essere i nostri governanti, ma come spesso accade nella nostra città non è così. Segnaliamo, inoltre, ai nostri lettori un’altra anomalia a Torre del Greco, anche questa sotto gli occhi di tutti: i dipietristi locali sono alleati “abusivamente” con i berlusconiani.

Antonio Civitillo

Articolo on line e pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola il 21 ottobre 2009