carabinieri-auto-latoSono finiti in manette la scorsa sera madre e figlio che avevamo messo in piedi una pizza si spaccio ai confini tra Portici ed San Giorgio a Cremano. A stringere le manette ai polsi dei due i carabinieri della stazione di Via Poli, agli ordini del comandate Michele Guarino. I due avevano ruoli ben definiti, la mamma si occupava di fare da sentinella, ovvero controllava se in giro vi erano carabinieri o poliziotti, mentre il figlio si occupava dello parte pratica dello spaccio vero e proprio. Questo giochetto non ha tratto in inganno i militari dell’arma porticesi che hanno fermato arrestato i due ,F. P la quarantenne mamma e G.A il figlio della donna di poco più che diciannovenne. La strategia dei due era quasi perfetta,lei dal balcone a far da vedetta e lui in strada a consegnare nella mani degli acquirenti le sostanze stupefacenti. Scoperto i trucco i carabinieri sono entrati in azione, anche se madre e figlio hanno tentato di darsi alla fuga, una breve corsa infatti tutti e due sono stati subito fermati dai militari dell’arma comandante Guarino e arrestati, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza. Dopo le formalità di rito nella stazione di Via Poli il giovane spacciatore è stato condotto al carcere di Poggioreale, mentre la madre al carcere femminile di Pozzuoli.