Gli alunni della “De Nicola-Sasso” e il viaggio alla scoperta delle origini
“Far acquisire ai più giovani la consapevolezza delle origini della loro città ”, si perché conoscere Torre del Greco significa amarla, valorizzarla e rispettarla: questa è la motivazione che ha spinto la professoressa Carla Abilitato a ideare e a realizzare, in collaborazione con le professoresse Maria Colomba Tandurella ed Emilia Cerciello, la rappresentazione itinerante dal titolo significativo “Alfonso e Lucrezia: una scelta d’amore”. Ad inscenarla sono stati, il giorno 29 maggio, gli alunni della scuola secondaria di primo grado “De Nicola-Sasso” con la partecipazione dell’istituto “Francesco Degni”, l’istituto “Francesco Petrarca”e della banda musicale ACMT.

I ragazzi sono stati i protagonisti di un viaggio nel tempo, nella storia e all’insegna della cultura. Un viaggio Cento-Fontanevolto alla conoscenza di quelli che sono i simboli nonché punti di forza, oggi non molto valorizzati, della città corallina come le famose Cento Fontane che sono state, pertanto, protagoniste anche nella rappresentazione. La regia è stata di Antonio Mennella, con la collaborazione di Carmela Vitiello e la rappresentazione ha previsto tre tappe: lo sbarco dei pescatori al porto, il ballo delle lavandaie alle Cento Fontane e l’incontro di Alfonso d’Aragona con la giovanissima Lucrezia D’Alagno a Largo Santa Maria. La favorita del re è stata interpretata da un’alunna dell’Istituto “F.Degni”, mentre il re Alfonso d’Aragona è stato interpretato dal professore Enrico De Nicola, docente di arte e immagine presso la scuola Sasso.
Alessia Rivieccio

Articolo pubblicato sull’edizione cartacea in edicola il 4 giugno 2014