Per una settimana impareranno le regole sulla prevenzione dei rischi, visiteranno alcuni dei paesaggi naturalistici più apprezzati e conosciuti del nostro territorio, condivideranno spazi e luoghi. E soprattutto lo faranno divertendosi. Sono venti i ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 17 anni che, da oggi – lunedì 29
Campo-Estivo-Protezione-Civilegiugno – e fino a venerdì 3 luglio, partecipano al campo scuola di protezione civile che per il secondo anno consecutivo viene ospitato negli ex molini meridionali Marzoli di via Calastro.
Qui, grazie all’impegno assunto dagli enti promotori, polizia municipale e Capitaneria di porto, i volontari dell’Irt seguiranno i giovani (una buona parte dei quali di Torre del Greco) nelle tante attività programmate: “Si tratta di un momento di aggregazione – afferma il sindaco Ciro Borriello, che come lo scorso anno ha voluto fare sentire la vicinanza dell’amministrazione comunale ai promotori e ai partecipanti al campo – che basa le proprie fondamenta sulle attività di protezione civile. Da questo punto di vista, i ragazzi avranno davvero tutor straordinari, visto che i volontari della nostra protezione civile sono sempre attenti e soprattutto sono dotati di tanta passione e straordinaria dedizione”.
I partecipanti al campo scuola, oltre ad apprendere i rudimenti legati alle attività di protezione civile, saranno coinvolti in una serie di visite guidate. Le più importanti permetteranno al gruppo di salire due volte sul Vesuvio, in una circostanza per apprezzare le riserve naturali e nell’altra per arrivare sin sulla cima del gran cono, mentre in un’altra occasione è prevista una escursione negli scavi archeologici di Ercolano.