Ercolano – Si conclude il ciclo delle conferenze domenicali sul patrimonio culturale del “Miglio d’Oro” a cura del professore Giuseppe Galasso e promosso per il Festival delle Ville Vesuviane. Domenica 26 novembre alle 11.30 alla Villa Campolieto (corso Resina 283, Ercolano), il sociologo Domenico De Masi parlerà di “Ottimismo e pessimismo nella società postindustriale”. L’incontro sarà preceduto alle 9.30 da una visita guidata al sito vanvitelliano con l’architetto Celeste Fidora, presidente dell’associazione “Amici dei siti e delle ville vesuviane”. Seguirà aperitivo.

“La società postindustriale”, sottolinea De Masi, “è centrata sulla produzione di beni immateriali come le informazioni, i servizi, i simboli, i valori e l’estetica. Rispetto alla precedente società industriale, che era centrata sulla produzione in grandi serie di beni materiali, questa nuova società, in cui ormai ci troviamo a vivere, presenta elementi di ottimismo e di pessimismo dovuti a una diversa possibile lettura dei trend che si vanno delineando nella demografia, nell’ecologia, nella tecnologia, nell’economia, nel lavoro, nella cultura. Nei confronti di questi trend si va man mano strutturando un atteggiamento diverso a seconda che ne siano soggetti i cosiddetti ‘nativi digitali’, portatori di una cultura legata ai recenti progressi tecnologici, o gli ‘analogici’, rimasti fedeli a una cultura più tradizionale”, conclude.

Partecipazione è gratuita fino a esaurimento dei posti disponibili.

Previsti crediti formativi per gli iscritti all’Ordine degli Architetti.

Ore 9.30 – visita guidata

Ore 11.30 – conferenza

Segue aperitivo

Prenotazione obbligatoria: 081 7322134 – info@villevesuviane.net




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono