Le delibere, se approvate, favoriscono alcuni privati a discapito dei cittadini

Esternalizzazione servizi ex ONPI e privatizzazione trasporto alunni portatori di handicap: questi gli argomenti che verranno trattati lunedì 3 agosto nel prossimo consiglio comunale presso Palazzo Baronale.
La delibera che prevede la privatizzazione del servizio di trasporto per disabili è a discapito delle classi sociali più deboli; inoltre, la delibera per l’autorizzazione dell’esternalizzazione dei servizi per l’ex ONPI, che verrà discussa lunedì, presenta un’ "anomalia": la delibera 434/09, se approvata, permetterà alla Giunta di prendere decisioni senza il consenso del Consiglio Comunale.  Tutto ciò non è possibile, la legge non lo consente, con un semplice ricorso al TAR potrebbe essere annullata.
Pertanto riportiamo di seguito la lettera aperta che il Commissario cittadino dell’UDC, Filippo Colantonio,  ha inviato alla nostra redazione, nella quale mette in discussione tali delibere.
Al Sindaco Dr Ciro Borriello  e p.c. Al Presidente del Consiglio Avv. Michele Polese

Oggetto: Rilievi politico-sociali-amministrativi inerenti deliberati n° 424-425-434 all’o.d.g.
del C.C. del 03 agosto 2009

Mi sovviene, nelle vesti di Commissario Cittadino dell’UDC, segnalare in merito alle scelte politiche attuate (mensa scolastica) e quelle in procinto di attuare con i deliberati in oggetto l’evidenza di un indirizzo preciso rivolto ad un DISIMPEGNO TOTALE (e per questo grave) dalle politiche sociali in un momento in cui la crisi economica dovrebbe spingere ad un intervento pubblico maggiore a favore delle classi meno abbienti, tale da far individuare una volontà dell’Amministrazione di essere FORTI CON I DEBOLI .
I “ventilati risparmi”( già opinabili per l’esternalizzazione della mensa scolastica come espresso in un documento precedente protocollato alla sua attenzione ) sono inopportuni sia per l’utenza di riferimento sia perché in netto contrasto con l’indirizzo del Governo Centrale ( vedi Pacchetto anticrisi), ma soprattutto sono in piena dissonanza rispetto ai bisogni dei cittadini che vedono aumentare le gabelle ( cimitero, tarsu ,ecc.) a fronte di una riduzione di servizi pubblici.
Ribadendo che il contenimento della spesa pubblica e l’aderenza al Patto di Stabilità devono interessare ben altri settori di competenza , e certamente non quelli in oggetto ( Bambini per le Mense , Anziani per l’esternalizzazione dell’ONPI e i Portatori di Handicap per il trasporto scolastico ) mi rincresce evidenziare questa inopportuna tendenza che l’ A.C. di Torre del Greco vuole perseguire con l’approvazione dei deliberati in parola.

In merito poi all’aspetto tecnico-amministrativo dei tre provvedimenti citati in oggetto ,mi preme sottolineare quanto segue :

– Delibera n°434/09 Esternalizzazione servizi ex ONPI .

Dalla lettura degli atti del deliberato , oltre ad una poco trasparente correlazione tra gli Enti (Comune e Regione ) , in particolar modo per la inutilità o meglio la ingannevole assicurazione da Lei ricevuta dalla Presidenza della Giunta Regionale circa l’erogazione di fondi per l’ex ONPI ( poi disattesa), si evidenzia un iter amministrativo del tutto incomprensibile in merito allo studio di fattibilità propedeutico al porre in essere la esternalizzazione in parola. Ovvero mentre si propone al C.C. di approvarne gli intenti ,viceversa lo si esclude da una discussione nel merito del suddetto studio di fattibilità , dandone mandato unicamente alla Giunta ( vedi ultimo capoverso pag.5 del deliberato). Del resto la perplessità su esposta è ancor più avvalorata anche dall’articolato parere del Segretario Generale che oltre ad un iter legislativo di riferimento segnalato prevede anche il responso dei Revisori dei Conti.

– Delibera n°425/09 Trasporto alunni Portatori di Handicap.

Nella relazione istruttoria risultano mancanti i dati relativi al costo/die dei 21 alunni p.h. accompagnati dalle associazioni di volontariato , ciò è di fondamentale importanza per parametrare la spesa in quanto qualora detto costo fosse superiore ai 65 euro pro capite/die stimato per i 16 accompagnati dal Comune ,il risparmio dell’Ente diventerebbe un costo insostenibile per le famiglie dei p.h. che necessariamente si dovrebbero rivolgere alle stesse in forma privata ottenendo dal Comune di Torre del Greco solo un aiuto forfettario annuale .La modifica del regolamento necessita quindi , a mio avviso , di una approfondita analisi dei costi che appare approssimativa nella stesura dell’atto.
A compendio di questa analisi si nutrono sospetti sulla volontà di privatizzare tutto il settore Trasporto Scolastico , a quali costi per le famiglie?! Soprattutto auspichiamo che tali decisioni come altre interessanti settori importanti della vita pubblica non vengano intraprese in questo periodo di Agosto dove il confronto e il dibattito risulterebbero per ovvie ragioni ridotti ai minimi termini e quindi svilite nell’autorevolezza .
Si rileva infine dal Deliberato n°424/09 nella parte narrativa dell’atto al punto a) una rimodulazione di fondi ad integrazione di quelli destinati al trasporto disabili , ciò a dimostrazione che è possibile anche una eventuale integrazione Regionale alle spese all’uopo .

In sintesi è auspicabile un ripensamento sulle iniziative da intraprendere per queste categorie interessate – BAMBINI-ANZIANI-PORTATORI DI HANDICAP –bisognose più delle altre di assistenza pubblica rispetto ad una linea perseguita di certo poco sociale di “lavarsene le mani”.

Distinti Saluti
Dr Filippo Colantonio
Commissario Cittadino UDC