Ancora incerte le sorti della dirigenza dell’UdC e del Pdl

(a) per gli abbonati o in edicola – Torre del Greco – Quello del segretario di partito è un ruolo estremamente importante. Tuttavia, c’è chi ci crede veramente e chi, invece, si accolla tale responsabilità solo per fare una bella figura e crescere politicamente. Diventare segretario di un partito non è cosa facile, specialmente se si deve fare i conti con gli agguerriti “big”. A Torre del Greco le date dei congressi che dovranno determinare i nomi dei dirigenti delle segreterie torresi del Pdl e dell’UdC saranno collocate in un futuro molto remoto. “Il partito rimarrà commissariato a lungo”, è quanto ha affermato l’ex capogruppo Pdl al comune di Torre del Greco, Luigi Russo. Analoga sorte spetta all’Udc; il commissario provinciale del partito, Ciro Alfano, è attualmente impegnato nella definizione del programma politico del rinnovato partito che fa capo a Casini. Tuttavia, l’esito delle elezioni regionali potrebbe influenzare non poco le decisioni del commissario provinciale che “da un candidato autorevole” (così Alfano ha definito il prossimo candidato democristiano torrese alle regionali) sicuramente pretenderà molto. Stabile è la situazione del Mpa: i dirigenti campani del partito hanno dato vita ad un ambizioso progetto che prevede la creazione di un partito che guarda al Sud, denominato “MPA Alleati per il Sud”. Intanto Rosario Rivieccio, consigliere comunale e coordinatore del partito, ha annunciato la prima festa provinciale del partito che si terrà proprio a Torre del Greco, il 26, 27 e 28 novembre.

M.C.Izzo

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola il 7 ottobre 2009




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono