Stanziati dal comune 15.000 euro per il recupero

Un accordo tra l’amministrazione comunale e la Basilica di Santa Croce per il recupero ed il riordino del fondo documentale della Basilica e del Pio Monte dei Marinai. Questo un ulteriore progetto culturale promosso dall’assessore Sala, che, prende spunto da un’idea del giovane Leopoldo Fontanarosa cui va il merito di aver portato alla luce parte del patrimonio custodito nella Basilica. La volontà di recuperare i preziosi documenti è stata comunicata nel corso di una conferenza stampa, e sono diversi i progetti formulati a riguardo. In primis il recupero dei documenti che poi, in un secondo momento, saranno trasferiti nei locali della Basilica adibiti appositamente a quest’attività. Successivamente ci sarà poi la riorganizzazione del materiale storico appartenuto al Pio Monte dei Marinai. Questo infatti, nasceva come istituzione di mutuo soccorso per i marinai torresi e le loro famiglie, inizialmente ubicata a ridosso della chiesa di Santa Maria di Costantinopoli. A seguito della chiusura della chiesa i documenti raccolti furono recuperati da don Nicola Ciavolino e, alla sua morte furono ancora una volta trasferiti presso la facoltà di teologia a Napoli, giungendo poi nuovamente nella città del corallo anni dopo. L’amministrazione comunale ha stanziato 15.000 euro che serviranno per le varie operazioni di recupero e, nei prossimi giorni, si terrà un incontro con la sopraintendenza artistica dal quale scaturirà una ulteriore convenzione.
Paola Russo




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono