Le cartelle Tarsu arrivano nelle case dei cittadini

(a) per gli abbonati o in edicola – Torre del Greco – Ancora luci e ombre sulla questione dei rifiuti a Torre del Greco. Confermato l’aumento dell’83% dell’importo delle cartelle della Tarsu che nei prossimi giorni arriveranno nelle cassette postali delle abitazioni torresi. Invano il ricorso, presentato dai Comitati di Quartiere e dalle associazioni cittadine, che si appellava a una possibile errata interpretazione della norma che prevede l’inclusione dei costi di spazzamento all’interno della Tarsu per un importo non inferiore al 5% e non superiore al 15%. Il Tribunale Amministrativo Regionale nel corso dell’udienza, presieduta da Fabio Donadono, ha bloccato il ricorso, decretando che non esistono requisiti di urgenza per sospendere il provvedimento dell’aumento della Tarsu dell’83%. Nonostante il parere del Tar e la possibilità, offerta dal Comune, di rateizzare l’importo della Tarsu, i cittadini rimangono comunque scontenti poiché dovranno pagare l’imposta per i rifiuti con maggiorazione ancora per molto tempo, almeno fino all’udienza definitiva. Buone notizie, invece, per i cittadini di Viale Europa che, dopo 11 anni, hanno visto sparire i rifiuti che a più riprese erano stati depositati nel sito di stoccaggio vicino alle loro case. A detta del Sindaco, l’area verrà riconvertita e sarà realizzato un insediamento produttivo con giardini e aree a verde. Un progetto importato dalla Cornovaglia.

Carolina Raiola

Articolo già pubblicato sull’edizione cartacea de La Torre 1905 in edicola il 24 giugno 2009




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono