Ancora in corso le indagini. Il corpo potrebbe appartenere ad un sessantenne salernitano

Torre del Greco – E’ stato trovato ieri, al largo della costa torrese, un cadavere in avanzato stato di decomposizione. Il corpo è stato ritrovato da un’imbarcazione che stava navigando tra Torre Annunziata e Torre del Greco, che ha tempestivamente avvertito la Capitaneria di porto. L’uomo è stato prontamente trasportato all’ospedale San Leonardo di Castellammare per gli accertamenti del caso. Il cadavere potrebbe essere di un anziano di sessanta anni, alto circa 170 centimetri residente in un comune del salernitano, che ne era stata denunciata la scomparsa una settimana fa. Le indagini sono in corso lungo il fiume Sarno, dove l’anziano salernitano era stato avvistato l’ultima volta. I carabinieri di Torre del Greco, non escludono che l’uomo possa aver perso l’equilibrio ed essere stato inghiottito dalle acque, riemergendo solo ieri nel mare torrese. Contatti sono stati avviati anche tra i carabinieri del nucleo subacquei che hanno controllato nei giorni scorsi i fondali del fiume Sarno e i militari dell’Arma del servizio Navale di Torre del Greco. Le forze dell’ordine hanno controllato una serie di fotografie, riscontrando compatibilità con il corpo ritrovato nelle acque di Torre del Greco. Intanto già in giornata, i familiari del sessantenne salernitano potranno vedere la salma per i riconoscimento.

AnSc




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono