Si confida nel tavolo tecnico con Schiano, previsto per lunedì

Torre del Greco – Non ci sono ancora sviluppi clamorosi sulla vicenda Maresca. L’incontro tenutosi a Napoli tra i sindaci dell’area vesuviana e il sub commissario alla Sanità, Mario Morlacco, ha sortito solo in parte il risultato sperato. Il sub commissario era stato invitato a partecipare al consiglio comunale convocato con urgenza lunedì sera, ma – per impegni già presi – non è potuto intervenire. All’incontro al centro direzionale presso l’ufficio commissariale sono intervenuti insieme al Sindaco Borriello e a rappresentanti del Comitato pro Maresca, i primi cittadini di Ercolano e di San Giorgio, oltre al vice sindaco di Portici, ed altri rappresentanti dell’Amministrazione torrese. “L’incontro con Morlacco è stato interlocutorio. Il sub commissario per ovvi motivi non verrà in visita al Maresca, ma giovedì verrà a Torre del Greco il presidente della commissione Sanità, Schiano. Morlacco, pur accogliendo le nostre ragioni, ritiene che difficilmente si potrà fare qualcosa…”: queste le laconiche parole di commento del nostro Sindaco. Più possibilista Michele Schiano, presidente della quinta commissione regionale Sanità . Con lui è previsto un tavolo tecnico il prossimo lunedì, a cui parteciperanno anche rappresentanti dell’ Asl ed Arsan . “Affronteremo la problematica degli ospedali riuniti dell’area vesuviana, cioè il Maresca e il Sant’Anna di Boscotrecase, per capire cosa è possibile fare, andando eventualmente a rivedere i piani attuativi… È importante fare un ragionamento complessivo sulla situazione anche degli altri presidi dell’Asl Napoli 3 Sud”, così si è espresso Schiano, facendosi anche portavoce delle richieste del sindaco Borriello e dei cittadini in merito alla sospensione ad horas di atti e provvedimenti volti alla chiusura e al depotenziamento dei reparti. Intanto continueranno la mobilitazione e le azioni di protesta in atto, compreso lo sciopero cittadino previsto per il 12 luglio.

Mariacolomba Galloro




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono