Estate alle porte, tempo di analisi

Torre del Greco – Con la stagione estiva alle porte naturalmente il pensiero di moltissimi torresi va alle nostre spiagge ma soprattutto alla qualità delle nostre acque. Un argomento che meriterebbe più attenzione di quanto probabilmente ci viene divulgato dalle istituzioni competenti. In base a questo, è stato molto interessante sapere che oltre agli enti che normalmente si occupano dei prelievi delle acque, ci sono anche altre istituzioni che trattano costantemente queste tematiche. Sicuramente il mare è uno dei maggiori interessi della facoltà di Biologia Marina, presente sul territorio torrese. Tanti gli studenti che soprattutto in alcuni periodi dell’anno approfondiscono l’argomento "mare" con prelievi e studi mirati alla qualità dell’acqua. Dalle dichiarazioni di alcuni universitari che frequentano la facoltà torrese, ne è emerso che ci sono periodi dell’anno nei quali le acque sembrano essere decisamente in condizioni migliori, rispetto poi alle condizioni del periodo estivo. Un fattore che influenza non poco la qualità delle acque è sicuramente la poca efficienza dei due depuratori, e, la costruzione dell’ecomostro in zona Leopardi sarà il vero "colpo di grazia" inflitto al nostro ambiente, per la quantità di effetti nocivi che porterà al nostro mare. Tornando alle analisi delle acque, in genere effettuate durante il tirocinio per i futuri biologi marini, i prelievi sono rilevati in varie punti: generalmente a 50, 100 e 500 metri dalla scogliera, in un determinato punto. Dopodichè sui vari campioni si effettua una analisi chimica, fisica e microbiologica, oltre a delle analisi direttamente in sito quali temperatura, ossigeno disciolto, ph ed eventualmente nitriti e nitrati.
Paola Russo

Articolo già pubblicato su La Torre 1905 cartaceo – Anno CIII n° 10 – mercoledì 21 maggio 2008




Sostenere La Torre
(o fare una semplice donazione)
è diventato più facile:
Scegli il tuo Abbonamento

Dai voce a ciò che gli altri non dicono